Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Le aspirazioni dei soci al centro delle attenzioni del Club

Bern (ots) - Il TCS, leader nel settore della mobilità con circa 1,6 milioni di soci, si sforza costantemente nel concentrarsi con determinazione sulle esigenze dei propri soci. Il Club ha risposto validamente a quest'affermazione nello scorso anno, in particolare con lo sviluppo di prodotti e servizi. La vittoriosa campagna contro l'aumento del costo del contrassegno autostradale è stata anche un chiaro segnale per un finanziamento equo dei sistemi di trasporto. Finanziariamente nel 2013, il Touring Club Svizzera ha raggiunto un fatturato netto di CHF 345 milioni con un risultato d'esercizio di CHF 1,1 milioni.

Per il maggior Club della mobilità in Svizzera, il 2013 è stato ancora un anno intenso e impegnativo. Il nuovo numero telefonico della centrale di soccorso, 0800 140 140, ha registrato oltre 600 mila chiamate, mentre il Contact Centre CIC - la centrale di contatto per i soci - ha risposto a 1,3 milioni di richieste telefoniche. Nell'ambito della mobilità, il TCS, sia nella politica dei trasporti, sia nella prestazione di servizi, assume un ruolo sempre più importante, esaudendo con maggior attenzione le esigenze e gli interessi dei propri soci e dei clienti del Club.

Sviluppo di prodotti e servizi

Le aspirazioni e i bisogni dei soci sono stati al centro delle nostre attenzioni e soddisfatte con rafforzato impegno e con varie innovazioni. Il periodo del societariato è stato modificato: non sarà più definito per l'anno solare, ma potrà iniziare in qualsiasi momento dell'anno per la durata di 12 mesi. Il libretto d'assistenza all'estero ETI è stato semplificato. ETI-Europa ed ETI-Mondo sono ora dei prodotti indipendenti e il supplemento per le spese di cura può essere acquistato sia per i viaggi in Europa, sia in tutto il mondo.

Tre anni dopo la creazione del servizio medico ETI-Med, è stato messo in funzione, a inizio aprile 2013, un aereo ambulanza con i colori del TCS. Con detto aereo possono essere eseguiti rimpatri medici in un raggio geografico fino a 2.500 chilometri.

Nell'anno in esame, il TCS ha creato una nuova formazione professionale, quella di "soccorritore/soccorritrice stradale" con diploma federale, riconosciuto dalla Segreteria di Stato per l'educazione, la ricerca e l'innovazione. E' fondamentale che grazie alle conoscenze apprese nei campi del genere umano, della sicurezza, del soccorso stradale, dell'assistenza in seguito a incidente, tutte le persone bisognose d'aiuto siano assistite in ugual modo e che la collaborazione interdisciplinare delle varie istanze, quali: servizi di emergenza, società di soccorso, assicurazioni, sia professionalizzata. Ciò contribuirà a migliorare ancora la qualità del nostro servizio di soccorso stradale.

Con un fatturato netto di 345 milioni di franchi, il TCS ha registrato un risultato d'esercizio positivo di CHF 1,1 milioni.

Il TCS s'impegna per un finanziamento equo dei trasporti A fine di novembre 2013, in votazione popolare, il 60,5 per cento delle cittadine e dei cittadini votanti hanno respinto l'aumento del prezzo vignetta. La campagna, condotta dal TCS "NO all'inganno della vignetta" ha contribuito in modo significativo a raggiungere questo risultato. Per risolvere i problemi di traffico - come l'eliminazione delle strozzature e l'espansione della rete autostradale - il TCS ha chiesto la creazione di un Fondo per le infrastrutture stradali e una più equa ridistribuzione delle somme versate dagli utenti tramite le tasse e le imposte stradali.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.

I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

www.pressetcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: