Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

«Occhi aperti sulla strada»: ASA e TCS lanciano una campagna per diminuire la distrazione e aumentare la sicurezza sulle strade

Campagna Distrazione

Bern (ots) - Disattenzione e distrazione al volante sono tra le cause più frequenti di incidenti in Svizzera. Solo nel 2013, conducenti disattenti e distratti sono stati corresponsabili di circa 13'000 incidenti automobilistici. Molte persone sottovalutano che chi è occupato in attività secondarie come scrivere SMS, telefonare o impostare il navigatore satellitare non ha alcun controllo sul veicolo. E il rischio di incidenti aumenta. Con la campagna «Occhi aperti sulla strada», l'Associazione Svizzera d'Assicurazioni (ASA) e il Touring Club Svizzero (TCS) incoraggiano i conducenti a concentrarsi sulla guida.

Guidare un veicolo richiede la massima concentrazione. Tuttavia, troppi automobilisti vengono distratti dal loro compito principale, la guida, da attività secondarie. Già nel 2011, un sondaggio condotto in Svizzera da Allianz Assicurazioni aveva evidenziato quanto segue: durante la guida, circa il 40% degli automobilisti telefonava, il 30% scriveva oppure leggeva SMS o e-mail su uno smartphone o tablet e il 50% impostava la destinazione nel sistema di navigazione. Il problema: chi si distrae mette in pericolo se stesso e gli altri. Questo fatto è dimostrato anche dalle attuali statistiche sugli incidenti dell'Ufficio federale delle strade (USTRA): se sulle strade svizzere si verificano sempre meno incidenti, tra il 2012 e il 2013 il numero di incidenti causati da disattenzione o distrazione è leggermente aumentato. Sulla base degli incidenti registrati dalla polizia, nel 2013 i conducenti distratti alla guida sono stati corresponsabili di 13'023 incidenti. Disattenzione e distrazione sono quindi tra le cause più comuni di incidente. ASA e TCS sottolineano che, indipendentemente dalla bravura di un conducente alla guida, il rischio di incidenti dovuti a distrazione rimane sempre alto. La ragione è che, quando si è distratti, i tempi di reazione aumentano notevolmente: in caso di telefonate o scrittura di SMS al volante, dal 30 al 50%.

Guidare in modo responsabile

Per fare in modo che l'attenzione al traffico torni ad assumere il ruolo principale quando si è alla guida, l' ASA e il TCS lanciano la campagna nazionale di prevenzione finanziata dal Fondo di sicurezza stradale «Occhi aperti sulla strada». Lo scopo è di sensibilizzare la maggior parte degli automobilisti sui rischi legati alla distrazione al volante, motivandoli a concentrare l'attenzione durante la guida esclusivamente sulla strada. Ciò significa soprattutto usare i dispositivi di infotainment in maniera responsabile quando si è in automobile. Quindi: fermarsi per telefonare, leggere o scrivere SMS, selezionare la musica e impostare il navigatore prima della partenza. La campagna incoraggia inoltre i passeggeri così come le persone che chiamano, a non tollerare la distrazione al volante e a fare in modo che i conducenti non si distraggano.

Una campagna in movimento

Il messaggio della campagna è semplice: quando sei distratto, nessuno guida per te. Quindi: occhi aperti sulla strada. Principali elementi grafici e star della campagna sono i due occhi «Lefty» e «Righty». Questo paio di occhi ha un sogno: che loro stessi, e gli occhi di tutti gli automobilisti, non si facciano mai più distrarre mentre sono alla guida. Questo sogno è annunciato in uno spot che potrà essere visto a partire dal 14 maggio in TV e online, sui portali di notizie, su facebook e sul sito web della campagna. In altri spot televisivi, «Lefty» e «Righty» interpreteranno tipiche situazioni di disattenzione, dimostrando il pericolo di farsi distrarre dai dispositivi di infotainment. La campagna ha una durata di tre anni e finirà nel 2016. Il primo anno sarà incentrato sulla diffusione del messaggio della campagna: con spot televisivi, presenza online e manifesti nelle aree di servizio e nelle stazioni di rifornimento in tutta la Svizzera. Nel secondo e terzo anno, «Lefty» e «Righty» entreranno in azione su vari argomenti con la collaborazione di diversi partner.

Contatto:

ASA: Sabine Alder, addetta stampa ASA, 044 208 28 20,
sabine.alder@svv.ch
TCS: Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: