Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Il TCS paragona i pezzi di ricambio: originali più cari, ma migliori

Bern (ots) - Il TCS ha paragonato i prezzi dei pezzi di ricambio e i costi di riparazione di cinque modelli della classe di automobili compatte. Risultato: i pezzi di ricambio originali sono quasi sempre più cari, ma anche di migliore qualità. È dunque il caso di dare loro la preferenza, in particolare per le vetture recenti, ancora in garanzia. Inoltre, i costi di riparazione sono generalmente varie volte superiori al prezzo del singolo pezzo di ricambio, ciò che relativizza il possibile risparmio.

Per questo paragone dei prezzi dei pezzi di ricambio, il TCS ha scelto parafanghi e fari, due componenti delle auto, danneggiate con maggiore frequenza. Sono stati esaminati i prezzi dei pezzi di ricambio di cinque modelli paragonabili della classe delle automobili compatte (VW Golf VI, Ford Focus, Opel Astra, Peugeot 308 e Toyota Auris). Sono così stati paragonati i prezzi dei pezzi di ricambio originali provenienti dalle reti di distribuzione ufficiali con quelli dei pezzi di ricambio proposti dal commercio specializzato o su Internet. Sono quindi stati messi in relazione con i rispettivi costi di riparazione.

Grande differenza di prezzo nei pezzi di ricambio

Se si prende in considerazione il solo pezzo di ricambio, le differenze di prezzo possono essere notevoli: ricercando in Internet, il TCS ha constatato prezzi per i parafanghi più vantaggiosi del 75% (CHF 46 al posto di CHF 178 per un parafango dell'Opel Astra) e inferiori fino al 60% per i fari (CHF 192 al posto di CHF 501 per un faro della Peugeot 308). Nel commercio specializzato indipendente dalle marche, sui parafanghi erano possibili risparmi fino al 20% (CHF 155 contro CHF 193 per un parafango della Ford Focus) e fino al 30% sui fari (CHF 351 al posto di CHF 504 per un faro della Opel Astra). Proprio per quanto riguarda i fari, è tuttavia emerso che i prezzi praticati nel commercio specializzato o in Internet possono essere superiori a quelli dei pezzi originali.

La riparazione è generalmente varie volte più costosa del pezzo di ricambio

Il costo della manodopera incide sensibilmente nella fattura totale di una riparazione. Un faro può essere sostituito in relativo poco tempo e senza grandi lavori supplementari. La manodopera per il montaggio è di conseguenza ridotta e, con una tariffa oraria applicata di regola dalle officine meccaniche di CHF 145 (IVA compresa), non incide eccessivamente rispetto al costo del pezzo di ricambio: il montaggio di un faro varia tra i CHF 60 per la Ford Focus e CHF 160 per la VW Golf. In questo caso, un paragone del prezzo del pezzo di ricambio e la scelta di una componente meno cara possono giustificarsi.

Per quel che concerne la sostituzione di un parafango, oltre a un lavoro di montaggio più impegnativo con una tariffa oraria applicata di regola dal settore carrozzeria e verniciatura di CHF 157 (IVA inclusa), vi sono costi per il colore e la verniciatura. In tutto, la spesa di riparazione per un lavoro impegnativo come la sostituzione di un parafango costituisce la parte preponderante dei costi complessivi. Quest'ultimi, per una riparazione che comprende il montaggio, il colore e la verniciatura, oscillano tra CHF 1270 per la Ford Focus e CHF 1580 per la Toyota Auris. I costi complessivi non possono dunque essere ridotti da un pezzo di ricambio meno caro. Ciò significa che il risparmio provocato dal pezzo di ricambio risulta fortemente relativizzato.

La qualità è determinante

Oltre al risparmio relativamente modesto conseguito dal ricorso a un pezzo di ricambio non originale, nel caso di una sostituzione da parte di uno specialista di un parafango, occorre tener conto anche della qualità di quest'ultimo. Grazie alla precisione della loro forma, nel corso del montaggio i pezzi originali presentano per lo specialista un minimo rischio di perdita di tempo o di lavoro supplementare. Inoltre, nei pezzi originali la protezione contro la corrosione è di regola migliore. Per questi motivi, in Svizzera anche le carrozzerie e officine di riparazione indipendenti utilizzano generalmente pezzi di ricambio originali.

Consigli del TCS

Nel caso di veicoli in circolazione da pochi anni, come pure di riparazioni che richiedono un grande dispendio di tempo, in pratica il risparmio sul materiale non si giustifica. In caso di dubbio, il TCS consiglia di impiegare pezzi di ricambio originali. Per contro, su veicoli vetusti vale senz'altro la pena di cercare alternative dai costi vantaggiosi e, in ogni caso, chiedere due o tre offerte. Non occorre tuttavia dimenticare che le officine di riparazione devono conteggiare alla tariffa oraria normale anche il lavoro dedicato alla ricerca del pezzo di ricambio meno caro. Effetto indesiderato di quest'operazione: il risparmio sperato si azzera velocemente.

Se il volume del lavoro non supera il limite ordinario di una consulenza alla clientela, è possibile che l'officina di riparazione sia disposta a comunicare i dati relativi al veicolo, nonché le designazioni e i numeri dei pezzi di ricambio necessari alla riparazione. Clienti che dispongono di sufficienti conoscenze tecniche possono così procedere personalmente ai dispendiosi lavori di ricerca e di acquisizione di pezzi di ricambio a prezzo ridotto.

I pezzi di ricambio a buon mercato e le riparazioni comportano rischi per quanto riguarda la qualità, per esempio dal profilo dell'esattezza dei giunti a causa di un'insufficiente precisione della forma o della protezione anticorrosiva. Non sono da escludere nemmeno lievi differenze di colore. Tuttavia, per veicoli vetusti e budget ristretti, queste componenti - come anche parti usate ricuperate dal riciclaggio delle auto - possono costituire una ragionevole alternativa di riparazione. Tuttavia, indipendentemente dall'età dell'automobile, ad avere la massima priorità è ovviamente sempre la sicurezza di funzionamento di quest'ultima.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

www.pressetcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: