Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

10 miti sulle gomme invernali

Bern (ots) - Con l'inverno alle porte, l'automobilista è confrontato con la scelta e il montaggio dei pneumatici invernali e a una serie di luoghi comuni. Per aiutare i consumatori a informarsi correttamente, il TCS dà una risposta a dieci miti sulle gomme invernali, sempre validi nonostante la loro inesattezza.

1. Occorre montare le gomme migliori davanti, soprattutto in caso di trazione anteriore

Sbagliato: per ragioni di sicurezza, i pneumatici migliori vanno generalmente montati sull'asse posteriore, perché è su questa che bisogna avere maggiore aderenza, in particolare in discesa, per evitare un testa-coda in situazioni delicate.

2. Si devono "finire" le gomme invernali in estate

Sbagliato: la mescola dei pneumatici invernali è diversa da quelli estivi. Le gomme invernali non sono adatte alle condizioni meteo dell'estate. I test del TCS hanno dimostrato che oltre i 100 km/h, i pneumatici invernali allungano la frenata fino al 20% in più, rispetto a quelli estivi, su strada bagnata.

3. Le gomme invernali sono obbligatorie in

Svizzera Sbagliato: i pneumatici invernali non sono obbligatori. Per contro, il conducente deve sempre mantenere la padronanza del proprio veicolo. Se l'auto non è equipaggiata con gomme invernali, l'assicurazione può non rispondere in caso d'incidente, per negligenza.

4. Occorre che nevichi, prima di montare le gomme invernali

Sbagliato: bisogna equipaggiare l'auto di pneumatici invernali prima che nevichi. Di regola, circolare con gomme invernali da ottobre a Pasqua. Non esitare, però, a montarle prima e usarle più a lungo, secondo le condizioni meteorologiche.

5. Le gomme 4 stagioni sono un compromesso ideale

Sbagliato: secondo i test del TCS, le gomme 4 stagioni sono un mediocre compromesso. Non offrono una sicurezza ottimale né in inverno, né in estate, durano meno e consumano più carburante.

6. Le gomme più costose sono le migliori

Sbagliato: ciò è stata più volte smentito dai test TCS sui pneumatici. Occorre scegliere un pneumatico in base ai risultati del test, secondo le proprie necessità e non del prezzo. Il TCS consiglia di paragonare varie offerte di pneumatici raccomandati, comprensive del montaggio.

7. I pneumatici invernali sono utili soprattutto sulla neve

Sbagliato: le gomme invernali sono utili in confronto a quelle estive quando si manifestano rischi legati all'umidità, alle basse temperature e alle condizioni stradali. Sono più efficaci su fondo sdrucciolevole o ghiacciato.

8. Bastano due pneumatici invernali davanti

Sbagliato: avere pneumatici invernali sulle ruote posteriori è addirittura più importante, poiché garantiscono la stabilità in caso di frenata (vedi mito no. 1).

9. Non è un problema montare quattro pneumatici con profili differenti

Sbagliato: è importante montare pneumatici della stessa marca, dimensione, profilo e usura almeno su ogni asse, per garantire l'omogeneità di comportamento del veicolo. In caso contrario, i sistemi d'assistenza alla guida non saranno più in grado di aiutare.

10. Acquistare in Internet è sempre più conveniente

Sbagliato: le offerte in Internet sono di regola più interessanti se paragonate a quelle di un gommista o di un garage. Tuttavia, per avere un prezzo comparabile, bisogna aggiungere i costi di fornitura, montaggio e bilanciamento. Le gomme sono un fattore importante per la sicurezza. Perciò, il TCS raccomanda, per motivi di garanzia e di responsabilità, di acquistare i pneumatici presso un professionista del ramo.

Per ulteriori informazioni: www.pneumatici.tcs.ch

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.

I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

www.pressetcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: