Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Le automobili consumano di più di quanto indicato

Bern (ots) - Le automobili moderne sono sempre più efficienti energeticamente e consumano meno. Tuttavia, i valori medi dei consumi, indicati dai costruttori, sono raggiunti solo in condizioni di laboratorio. Nella realtà, il consumo per ogni 100 km è di circa 1 litro superiore a quanto dichiarato dai dati di fabbrica.

Il TCS esegue prove sulle automobili da oltre 40 anni; in questo periodo ha sottoposto a test centinaia di vetture diverse. Dopo l'introduzione, nel 1996, del nuovo ciclo europeo di guida per automobili (NEFZ), il TCS ha testato 315 vetture diesel e a benzina, costatando, da tali prove che, negli ultimi dieci anni, l'industria dell'auto ha fatto un progresso tecnico nell'efficienza energetica di circa 2 l/100 km. La diminuzione dei consumi si conferma sia nei dati ottenuti in laboratorio dai costruttori, sia nei test reali. I due valori sono scesi quasi allo stesso modo: nel 2002, le medie, dichiarata e reale, per auto sotto i 2'000 cm3, erano di 7,65 l e 8,47 l per 100 km. Quindi, nel 2002 una vettura consumava circa 0,8 l/100 km in più di quanto precisato dal costruttore. Nel 2012, entrambi i valori misurati per 100 km sono inferiori: 5,45 l secondo i produttori e 6,54 l nei test reali. In pratica, oggi un'automobile consuma in media circa 1,1 l/100 km in più rispetto a quanto indicato dal costruttore. Sebbene la differenza tra questi valori si sia ampliata, i due dati sono inferiori a dieci anni fa. Ora, il consumo medio può essere diminuito ogni anno di circa il 2%.

I dati dei costruttori ottenuti in condizioni di laboratorio sono corretti

Benché i due valori medi siano scesi, nei test pratici il consumo effettivo è superiore ai dati forniti dai costruttori. Tale differenza si spiega col fatto che i valori indicati sono misurati in condizioni di laboratorio. Questi dati sono ottenuti su rulli di prova e risultano inferiori perché molti apparecchi, che richiedono energia, come: riscaldamento, aria condizionata, ventilazione, ecc., sono spenti. Questa procedura standardizzata è tuttavia sensata, poiché rende possibile un confronto neutrale tra diverse automobili. Nel test reale del TCS, il valore medio è il risultato ottenuto da un'automobile sull'intero percorso previsto, ossia circa 3'000 km, dove, nel frattempo, sono testate la prestazione del motore, l'accelerazione, la ripresa ecc., e, di conseguenza, risulta un valore superiore.

La differenza c'è anche per le automobili elettriche

Un consumo maggiore rispetto alle indicazioni del produttore si riscontra anche tra i veicoli elettrici. Ciò incide meno sui costi rispetto alle auto a benzina o diesel, ma influenza l'autonomia.

Consumo effettivo: pianificazione del percorso e stile di guida decisivi

In futuro, la differenza tra le informazioni del produttore e il consumo reale dovrebbe oscillare su questo livello. Il maggior consumo reale è senz'altro spiacevole per il consumatore ma può essere ridotto con provvedimenti mirati, come la gestione intelligente e scorrevole del traffico e adottando uno stile di guida economico. Per stimare il consumo reale di una vettura, il TCS consiglia di aumentare di circa 1 litro di carburante il valore dichiarato dal costruttore.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

www.pressetcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: