Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ricaricare i veicoli elettrici nelle case d'appartamento

Bern (ots) - La diffusione di veicoli ibridi Plug-In ed elettrici farà aumenterà il consumo di elettricità degli spazi collettivi nelle case d'appartamento. Il TCS ha valutato come potrebbero svolgersi la distribuzione e la ripartizione delle spese. Ciò comporterà l'installazione di nuovi impianti nelle costruzioni esistenti, mentre in quelle future si potranno già prevedere in fase di progettazione.

Le aree di parcheggio nei garage sotterranei di condomini o di case d'appartamento non sono in genere dotate, o solo in parte, di prese per la ricarica di veicoli ibridi Plug-In ed elettrici; di conseguenza, il TCS consiglia d'installare una stazione di ricarica, adeguata all'automobile e all'infrastruttura dell'edificio.

Prima di installare stazioni di ricarica sono necessari chiarimenti

Prima d'acquistare un veicolo elettrico, si consiglia di controllare le infrastrutture del palazzo e ricorrere alla consulenza di un elettricista. Se, da un lato, è possibile avere una visione generale degli adattamenti da realizzare all'impianto della casa, dall'altro, devono essere garantiti la protezione delle persone (scarica elettrica) e il valore immobiliare (pericolo d'incendio). Una stazione di alimentazione fissa comporta vantaggi e consente una maggior forza di ricarica, minor tempo e miglior sfruttamento dei periodi a tariffa moderata. Per tali impianti, condomini e inquilini dovranno ottenere il consenso dell'assemblea dei comproprietari o del locatore e in caso d'utilizzo collettivo di corrente elettrica bisogna procedere a un conteggio equo tra le parti.

Prezzo medio dell'elettricità di 15 cts/kWh

Nel test sui veicoli elettrici delle varie categorie, il TCS ha misurato sistematicamente anche il consumo di corrente. Conformemente a questi risultati, sono rilevati i costi per una ricarica delle batterie che il TCS calcola alla tariffa media di 15 cts/kWh, determinata da due terzi di corrente notturna a 10 cts/kWh e da un terzo di corrente diurna a 25 cts/kWh. Le tariffe basse e alte variano dal fornitore. Se si ricarica durante il giorno, il valore medio si avvicina alla tariffa alta.

Vantaggi e inconvenienti dei diversi sistemi di calcolo

Una soluzione consensuale consiste nel conteggio della "corrente di locomozione" attraverso un prezzo forfettario che basato sulla capacità della batteria del veicolo e sulle tariffe alte e basse in vigore. Per un calcolo più preciso occorre far capo a un contatore fornito da un'azienda elettrica, che consente misurazioni adeguate, ma genera costi proporzionalmente elevati: costi energetici tra i CHF 300 e i CHF 500 e prezzo base conteggiato dalle aziende, che oscilla tra 5 e 10 franchi al mese e per contatore.

Un'alternativa è data dalla stazione di ricarica, priva di un contatore/apparecchio di misurazione tarato, che però richiede l'approvazione del fornitore di corrente. Se l'installazione di misurazione non è fornita, né gestita da quest'ultimo, non viene conteggiato il prezzo base mensile. L'approvvigionamento elettrico può compiersi anche con uno speciale allacciamento al contatore già esistente nell'appartamento del proprietario dell'auto elettrica. Una tale misura comporta tuttavia l'autorizzazione dell'assemblea dei proprietari o del locatore.

I progettisti e i capomastri che guardano al futuro sono in grado di pianificare in anticipo l'allacciamento di posteggi riservati alla mobilità elettrica. I relativi adeguamenti nella struttura grezza, come: possibilità di estendere la centrale principale di erogazione della corrente, condotti vuoti, spazi per l'installazione di cavi e analoghi provvedimenti edili, possono costituire un notevole valore aggiunto per il futuro.

Il TCS come istanza di controllo

Dal 1999, il TCS a Emmen è accreditato come istanza di controllo per le misurazioni del consumo di carburante dei veicoli a motore dall'Uffi¬cio federale di metrologia (METAS). Dal 21 febbraio 2013, l'ambito di applicazione copre anche le misurazioni del consumo di energia e l'autonomia dei veicoli elettrici. Questo titolo conferma la quali¬tà dell'operato del TCS e significa che i rileva¬menti effettuati soddisfano le norme internazio¬nali EN e ISO. Il TCS funge così da esperto neutro autorizzato ad effettuare misure direttamente.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

www.pressetcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: