Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Test TCS pneumatici estivi: compromesso ad alto livello

Bern (ots) - Il TCS ha esaminato quest'anno 38 tipi di gomme estive di due dimensioni molto diffuse nelle piccole vetture e in quelle compatte della classe media. Le qualità dei pneumatici sono state sottoposte a esigente esame in 13 discipline per verificare quale gomma raggiunge le migliori prestazioni. Bilancio convincente: 30 dei 38 prodotti sono classificati come "raccomandato".

Arriveranno nuovamente l'estate e il momento di scegliere i pneumatici appropriati per la bella stagione. Il TCS ha esaminato con attenzione 38 prodotti, in particolare le loro qualità sul fondi stradali asciutti, sul bagnato e l'usura. Si sa che per soddisfare le esigenze richieste dalle caratteristiche del fondo stradale, dalle condizioni atmosferiche, dallo stile di guida, dall'economicità e dall'ecologia, i produttori di pneumatici sono costretti a dei compromessi nella realizzazione dei loro prodotti, sia nella composizione della mescola della gomma, sia nella costruzione della struttura e del profilo. Un buon pneumatico si distingue per delle prestazioni costanti di alto livello in varie categorie.

Come si è svolto il test?

Gli specialisti del TCS hanno testato e valutato con prove pratiche il comportamento dei pneumatici su fondo stradale asciutto e sul bagnato, ed esaminato: rumorosità, consumo di carburante, usura, velocità e durata. Il bilancio è convincente: sebbene il test contemplasse 13 esigenti criteri d'esame, 30 dei 38 prodotti considerati hanno raggiunto la menzione "raccomandato". Le marche più conosciute si sono imposte, anche se prodotti "meno noti" si sono piazzati bene. Sui pneumatici, dai prezzi vantaggiosi e acquistabili solo via Internet, il TCS consiglia prudenza.

Il "bagnato" ha fatto la differenza

Per la dimensione 185/60 R15 H, montata sulla maggior parte delle piccole vetture, 9 dei 19 prodotti esaminati hanno ottenuto la menzione "molto raccomandato". Michelin Energy Saver plus (rielaborazione del noto Energy Saver), Continental Conti-Premium Contact 5 e i nuovi prodotti Dunlop Sport BluResponse e Goodyear EfficientGrip Performance si sono piazzati ai vertici del test. Hanno ottenuto un ugual numero di stelle le nuove gomme Vredestein Sportrac 5, Nokian Line, Bridgestone Turanza T001 e le "meno diffuse" Fulda EcoContgrol HP e Semperit Comfort-Life 2.

Altre gomme sono state penalizzate da mancanze più o meno gravi sul fondo bagnato. I pneumatici Pirelli e Hankook sono stati declassati a "raccomandato", anche se il prodotto Hankook ha mostrato le migliori prestazioni nell'aquaplaning. Stessa sorte per Firestone che ha registrato un consumo più elevato e Barum Brillantis 2 per piccole lacune sull'asciutto. Diverso il problema per Nexen N Blue HD: nel test d'usura ha raggiunto soltanto un terzo della migliore prestazione, ciò gli è valso un "raccomandato con riserva". Può comunque essere utilizzato per una percorrenza chilometrica annua ridotta, perché le sue specifiche proprietà di sicurezza sono buone. "Raccomandato con riserva" è il pneumatico GT-Radial Champiro 228 per evidenti carenze sul bagnato e per mancanze ancora maggiori, le gomme Kleber, Marangoni, Rotalla e Sailun hanno ottenuto la menzione "non raccomandato".

Molti pneumatici con prestazioni convincenti

Delle gomme delle dimensioni 225/45 R17 W/Y, molto diffuse nelle auto compatte e in quelle della classe media con motori più potenti, ne sono state testate 19; sette di queste sono classificate "molto raccomandate" e 10 "raccomandate". Il consumatore approfitta di una grande scelta di prodotti equivalenti, poiché nel voto complessivo il gruppo di punta è in sostanza allo stesso livello. Vanno citati: Continental ContiSportContact m5 per le eccellenti proprietà sul bagnato e Goodyear Eagle F1 Asymetric 2, distintosi sull'asciutto. Bene anche: Dunlop Sport Maxx RT, Michelin Pilot Sport 3, Vredestein Ultrac Vorti e Hankook' Ventus S1Evo2. Per il risparmio di carburante, Semperit Speed-Life è stato il migliore di tutti. In questa categoria, in otto pneumatici su dieci sono state registrate piccole lacune sul bagnato: per questo hanno ricevuto soltanto la menzione "raccomandato". Per il comportamento sull'aquaplaning Apollo Aspire 4G, Kumho Ecsta LE Sport e Pirelli Cinturato P7 sono stati declassati, mentre sono state criticate le prestazioni nella frenata di Bridgestone Potenza S001 e Yokohama C.drive 2. Analoga classifica per Esa-Tecar e Toyo. Diverso il risultato di Uniroyal Rainsport 2, dove sono state rilevate carenze sull'asciutto. Nexen N8000 si è distinto negativamente sull'usura e per prestazioni lacunose sul bagnato, High Performer Sport HS-2 e Syron Race 1 Plus hanno ottenuto la menzione "raccomandato con riserva". Entrambi i prodotti, secondo il loro costruttore, non dovrebbero più essere ottenibili nella variante esaminata nel test.

Consigli del TCS

Info-guida del TCS sui pneumatici estivi

Nella nuova info-guida "Pneumatici estivi 2013", disponibile da fine di marzo in forma elettronica (www.pneumatici.tcs.ch) e in versione stampata, sono pubblicati i test attuali e interessanti informazioni generali. I risultati completi del test sulle gomme estive e invernali sono disponibili nelle TCS-App per l'iPhone delle generazioni 3G, 3GS, 4 e 5, iPod Touch e iPad. Il consumatore può consultare in ogni momento anche i test sui pneumatici degli ultimi tre anni. Oltre ai risultati del test è disponibile anche una funzione di ricerca in grado di fornire una panoramica delle gomme delle dimensioni desiderate. Inoltre, la rubrica "Domande e Risposte" dà ragguagli a quesiti riguardanti i pneumatici. L'applicazione è disponibile gratuitamente per soci e non soci del TCS; può essere scaricata dall'Apple Store. Dalla fine di febbraio, le informazioni sono disponibili in tedesco, francese, italiano e inglese.

Perché occorrono i pneumatici estivi?

I pneumatici estivi si differenziano da quelli invernali per la struttura del profilo e per la mescola della gomma. Quest'ultima, nei pneumatici estivi, deve garantire un'ottima aderenza anche a temperature elevate. A basse temperature, la gomma estiva non è in grado di dare prestazioni ottimali perché la mescola s'indurisce e perde elasticità.

Per motivi di sicurezza, il TCS consiglia per le gomme estive un profilo minimo di 3 mm. Si sconsiglia di esaurire le gomme invernali in estate. Dal profilo della sicurezza e dell'economicità, le gomme per tutte le stagioni non forniscono ottime garanzie, né in estate, né in inverno.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.

I risultati complessivi dell'analisi possono essere scaricati
all'indirizzo www.pressetcs.ch.



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: