Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Piccoli incidenti, grossi danni: la riparazione dei sistemi d'assistenza alla guida può costare caro!

Bern (ots) - I sistemi di assistenza alla guida sono installati sulle vetture della classe media e stanno prendendo piede anche sulle utilitarie compatte. Questi sistemi migliorano certamente la sicurezza attiva, ma già in caso di piccolo incidente possono avere costose conseguenze. Il TCS propone misure per ridurre i danni di queste componenti dal prezzo elevato.

Sistemi d'assistenza alla guida, come tempomat con regolazione automatica della distanza (Adaptive Cruise Control, ACC) sono dotati di componenti delicate e, di conseguenza, molto costose. Per svolgere il compito per il quale sono stati concepiti, i sensori di tali dispositivi sono installati in punti esposti del veicolo - dietro la griglia della presa d'aria o sotto il paraurti - dove possono essere facilmente danneggiati. Così, già un lieve tamponamento o un piccolo danno di posteggio può avere conseguenze finanziarie relativamente elevate. Alla luce di questa constatazione, occorre chiedersi se la riduzione del rischio d'incidente favorita da questi sistemi d'assistenza compensi realmente il maggior costo di riparazione di questi apparecchi.

I costi di riparazione possono raddoppiare

La Peugeot, per esempio, mette a disposizione sensori radar ACC già da circa 1000 franchi, quando invece presso Audi, Volvo, Honda o Jaguar, lo stesso accessorio costa il doppio o più. Dato che in un incidente vengono quasi sempre danneggiati anche altri elementi della vettura, soltanto il costo del materiale da sostituire può raggiungere importi relativamente elevati.

A tutto ciò si aggiungono i costi per i lavori preliminari, per esempio quando per la sostituzione di un sensore di parcheggio occorre smontare l'intero paraurti. Il prezzo del lavoro di montaggio delle diverse componenti varia notevolmente da un costruttore all'altro: per un sensore ACC la spesa oscilla per esempio tra 60 e 240 franchi, per un faro allo xeno tra 50 e 270 e per un sensore di parcheggio tra 20 e 80 franchi. Ogni lieve incidente ha conseguenze diverse; quale regola generale si può ammettere che la sostituzione di un sensore ACC può costare circa il doppio.

Sistemi d'assistenza alla guida influiscono sull'entità del danno

Sebbene i sistemi di assistenza alla guida influiscano sull'entità del danno e, di conseguenza, sull'andamento dei premi, per le assicurazioni tali sistemi non entrano ancora in considerazione quale fattore di calcolo. Indirettamente, essi vengono comunque inclusi nel computo del valore della vettura quando è nuova. Non si può ancora sostenere definitivamente se i sistemi d'assistenza alla guida, grazie al supporto tecnico, riducano l'onere delle assicurazioni o se, invece, lo aumentino a causa degli elevati costi di riparazione.

Affinché il vantaggio di questi dispositivi a livello di sicurezza sia superiore al dispendio in caso di danno, il TCS consiglia i seguenti provvedimenti:

- I sensori devono essere collocati in modo tale da non essere danneggiati al minimo urto, evitando di doverli sostituire o risistemare. - Se un componente costoso, per motivi tecnici, dev'essere montata in una parte esposta del veicolo, occorre fare in modo che, in caso d'incidente insignificante, non venga danneggiata. Per esempio, punti di rottura installati nelle fissazioni offrono una certa protezione. - Le officine di riparazione devono disporre di dati e infrastrutture tecniche in grado di controllare in modo rapido ed efficiente la funzione dei sensori. In questo modo si evita la sostituzione preventiva di costosi componenti.

Infine, occorre pure rilevare che il costo di riparazione dei sistemi d'assistenza alla guida può essere ridotto da una diminuzione del prezzo dei pezzi di ricambio. Le differenze notevoli di prezzo dei sensori radar ostacolano la diffusione e, alla fin fine, anche l'utilità di questi sistemi. A lungo termine, un ampio impiego dei sistemi ACC nella categoria delle vetture compatte comporterà indubbiamente un calo dei prezzi e, di conseguenza, anche dei costi delle riparazioni.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80,
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr -
www.flickr.com/photos/touring_club/collections.
I video del TCS sono su Youtube - www.youtube.com/tcs.



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: