Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Passare l'autunno in sicurezza grazie ai consigli del TCS

Bern (ots) - L'improvviso calo delle temperature segna il ritorno dell'autunno: giornate più corte, temperature più fresche e carreggiate sdrucciolevoli sono le caratteristiche di questa stagione. Il TCS ricorda i punti da osservare in questa stagione per viaggiare sulle strade in tutta sicurezza.

Guidare in autunno non è scevro di pericoli. Sul tragitto per recarsi al lavoro, banchi di nebbia possono ridurre la visibilità. Le foglie morte ai lati della carreggiata, bagnate dalla pioggia, formano uno strato sdrucciolevole, aumentando il rischio di sbandare, soprattutto circolando su strade alberate. Per passare l'autunno in tutta sicurezza, è necessario adattare la velocità alle condizioni della strada, prendere coscienza delle insidie stagionali e montare le gomme invernali per tempo, per evitare di farsi sorprendere da un abbassamente repentino delle temperature.

Guidare con attenzione

Jean-Marc Thévenaz, capo della sicurezza stradale del TCS, consiglia di adattare la velocità alle condizioni locali. Ecco i suoi consigli:

· Adattare, in autunno, il proprio stile di guida, perché i rischi di sbandare sono maggiori e lo spazio di frenata s'allunga sulle strade sdrucciolevoli. · Circolare con i fari accesi durante il giorno permette di vedere meglio e soprattutto essere visti dagli altri utenti della strada. · Stare particolamente attenti al mattino e al crepuscolo quando la luminosità non è ottimale. · Viaggiando in prossimità di boschi, far attenzione alla selvaggina che potrebbe trovarsi o sbuccare improvvisamente sulla carreggiata.

Mantenere buone condizioni di visibilità

Un parabrezza sporco diventa opaco quando il sole, particolarmente basso in autunno, abbaglia il conducente. Bisogna quindi pulirlo regolarmente all'esterno e all'interno con un prodotto adatto. Nei mesi autunnali, è molto importante avere dei tergicristalli in perfetto stato. Le spazzole sporche si possono pulire con un normale detergente per le stoviglie.

Essere visti grazie ai fari accesi di giorno

"Vedere e essere visti": un consiglio particolarmente appropriato in autunno. Il TCS raccomanda di viaggiare con i fari accesi anche di giorno. Questa precauzione contribuisce a evitare incidenti, in particolare agli incroci o agli sbocchi. Un'automobile dotata di luci diurne (di serie oppure montate a posteriori) è illuminata solo davanti; perciò, in galleria devono essere accesi i fari d'incrocio, pena il rischio di incorrere in un'infrazione per circolazione a luci spente in galleria.

Selvaggina sulla strada

Sulle strade che attraversano zone boschive, ci si può imbattere, di giorno e di notte, su della selvaggina che attraversa la carreggiata. È importante adeguare la velocità sui tratti contrassegnati col segnale "passaggio di selvaggina". Osservare attentamente anche il bordo destro della carreggiata e i campi vicini, pronti a frenare. Se si incrociano degli animali ai bordi della strada, o nelle immediate vicinanze, passare ai fari anabbaglianti perchè la luce troppo intesa irrita la selvaggina. Si può anche cercare di allontarla usando il clacson. Se l'investimento è inevitabile, frenare a fondo, tenendo saldamente il volante, senza cambiare direzione. Infatti, scansare un ostacolo è una manovra generalmente rischiosa. In caso di collisione, inserire immediatamente i lampeggianti di avvertimento e segnalare il luogo con l'apposito triangolo.

Attenzione: gli incidenti con selvaggina vanno obbligatoriamente notificati. In caso contrario, si rischia una denuncia. Per principio, non ci si deve avvicinare all'animale, ma chiamare la polizia, la quale avvertirà il guardiacaccia, un cacciatore o un veterinario.

Circolare sicuri grazie a una corretta pressione dei pneumatici Una pressione insufficiente dei pneumatici accelera l'usura delle gomme e rende pericolosa ogni manovra di frenata o brusca sterzata. I pneumatici non gonfiati corettamente inficiano il comportamento su strada del veicolo e fanno aumentare il consumo di carburante (fino a 0.3 litri/100 km). Il TCS consiglia di controllare la pressione dei pneumatici (a gomma fredda!) una volta ogni due pieni. I dati, sulla corretta pressione delle gomme, si trovano nel libretto delle istruzioni e, In molti modelli di automobili, sono riportate in un adesivo incollato all'interno dello sportello del serbatoio, sulla portiera del conducente o nel portaoggetti. Viaggiando con l'auto carica o per per un lungo tragitto in autostrada, si consiglia di aumentare la pressione di circa 0.2 bar. Una pressione fino a 0.5 bar, superiore al valore indicato dal costruttore, migliora il comportamento su strada, ma riduce debolmente il confort.

Montaggio delle gomme invernali

Nell'avvicinarsi della stagione fredda, si raccomanda di fissare per tempo un appuntamento per montare le gomme invernali. Di regola, si dovrebbe circolare con i pneumatici invernali da ottobre a Pasqua. Se i pneumatici invernali hanno il profilo del battistrada inferiore a 4 mm, il TCS consiglia di sostituirli. L'opuscolo "Pneumatici invernali 2011" è un'utile guida per l'acquisto e, oltre ai risultati completi del test, contiene suggerimenti preziosi sul tema dei pneumatici. I soci TCS possono ottenere gratuitamente l'opuscolo nei Centri tecnici del Club, (CHF 10 per i non soci). I risultati del test sui pneumatici sono disponibili anche sull'applicazione IPhone del TCS che offre una funzione di ricerca, una comparazione delle gomme e una lista di FAQ, per trovare più facilmente i pneumatici più confacenti per la prossima stagione.

Contatto:

Renato Gazzola, portavoce del TCS, 079 686 08 80, 
renato.gazzola@tcs.ch

Le foto del TCS sono su Flickr
(www.flickr.com/photos/touring_club/collections).
I video del TCS sono su Youtube (www.youtube.com/tcs).


Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: