Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Attenzione, bambini sul percorso casa-scuola!

    Bern (ots) - Dagli anni Settanta il numero dei bambini gravemente feriti sulle strade è fortemente calato, tuttavia l'anno scorso è tornato a crescere. Il Touring Club Svizzero (TCS), l'Ufficio prevenzione infortuni (upi) e la polizia desiderano contrastare questa tendenza. La campagna comune per l'inizio delle scuole fa parte di quest'impegno.

    Lo scorso anno 295 bambini dai 4 ai 15 anni a piedi o in bicicletta sono stati gravemente feriti sulle strade svizzere e 10 di loro hanno addirittura perso la vita. La campagna per l'inizio delle scuole si rivolge ai conducenti e ai genitori con l'obiettivo di ridurre queste cifre.

    Il manifesto della campagna per l'inizio delle scuole mostra una ragazzina, Vanessa, che si rivolge ai conducenti: "Grazie che ti fermi per me", completata dall'avviso "Attenzione, bambini sul percorso casa-scuola!". Vanessa parla anche negli spot delle radio locali, in orari in cui gli automobilisti sono particolarmente numerosi, allo scopo di invitare i conducenti a prestare maggiormente attenzione ai bambini. Questi ultimi imparano ad attendere davanti alle strisce pedonali finché i veicoli non sono completamente fermi. Quindi, se i bambini vogliono attraversare la strada, i conducenti devono rallentare e fermarsi prima delle strisce. Meglio evitare qualsiasi gesto con la mano, poiché i bambini potrebbero precipitarsi in strada senza preoccuparsi di altri pericoli, come ad esempio il traffico proveniente dalla direzione opposta.

    Nell'ambito di questa campagna comune avviata dal Fondo svizzero per la sicurezza stradale, la polizia distribuisce a livello nazionale 200'000 panni per pulire i vetri e vedere meglio i bambini. Il tema della campagna e altri consigli per i conducenti e i genitori (vedere riquadro) sono riportati sulla confezione. Questa campagna sarà completata da informazioni radiofoniche della SSR, dai cartelli già utilizzati in passato (Inizio scuole! Attenzione bambini!) e da 120'000 cinture rifrangenti gialle e arancioni, consegnate ai piccoli scolari all'inizio dell'anno scolastico.

    La campagna intende sensibilizzare i conducenti alla presenza dei bambini in strada. Pertanto occorre prestare particolare attenzione e agire di conseguenza. I genitori devono essere consapevoli del loro importantissimo ruolo, ossia dare il buon esempio, permettere ai loro figli di andare a scuola a piedi e di vivere quest'esperienza attivamente.

Contatto: Stephan Müller, portavoce dei media TCS, 031 380 11 44, 079 302 16 36, smueller@tcs.ch Renato Gazzola, segretario generale sezione TI, 091 795 11 15, rgazzola@tcs.ch

Ulteriori informazioni al sito www.tcs.ch o www.upi.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: