Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

2009: un anno decisivo per il Touring Club svizzero. Risultato consolidato positivo per il maggiore club della mobilità svizzero Aumento del numero di soci - camping in piena espansione

    Bern (ots) - Il Gruppo TCS (Club centrale e filiali) ha conseguito globalmente un buon risultato nel 2009. Al pari dell'anno precedente, l'esercizio 2009 è stato contraddistinto dalla crisi finanziaria ed economica mondiale. Queste condizioni-quadro sfavorevoli non hanno impedito al Gruppo TCS di archiviare il 2009 con un risultato consolidato positivo pari a 1,726 milioni di franchi e di migliorare sensibilmente il risultato operativo rispetto al 2008. La cifra d'affari netta si è fissata a 425 milioni di franchi (417 milioni nel 2008). In progressione i nuovi soci, il cui numero è cresciuto di 15 mila unità a 1,625 milioni. Il settore camping ha registrato un'ottima stagione.

    In un contesto commerciale inaspritosi dopo l'arrivo sul mercato di nuovi attori provenienti dal settore automobilistico e dalle assicurazioni, il TCS è riuscito a incrementare l'effettivo dei propri membri. Al 31 ottobre 2009 si contavano 1.625.000 soci, 15 mila in più rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente. In altre parole, una famiglia su due in Svizzera dà fiducia alle prestazioni professionali del Club. Il 2009 è stato anche un anno di trasformazioni importanti: a fine ottobre, il TCS annunciava la chiusura progressiva di tutte le sue agenzie e l'istituzione di un centro di servizio alla clientela al fine di rispondere, in qualsiasi momento e in maniera competente, a tutte le domande dei membri. Parallelamente, il TCS ha sottoscritto una collaborazione con Kuoni, le cui agenzie - un centinaio - distribuiscono oramai i prodotti "Viaggi TCS". Come conseguenza di questa stretta collaborazione, sono stati soppressi 150 posti di lavoro. Il rigore di questo provvedimento è stato mitigato mediante l'adozione di diversi provvedimenti di carattere sociale per i collaboratori interessati.

    I principali risultati in breve

    Pattuglia TCS

    Nel 2009, la centrale d'intervento ha ricevuto 546 854 chiamate di automobilisti in panne o coinvolti in incidenti, ossia il 7% in più rispetto all'anno precedente. Globalmente, la Pattuglia TCS è intervenuta 297 130 volte, mentre i garage sotto contratto e le agenzie di marca hanno eseguito 80 051 interventi. La proporzione di guasti riparati sul posto è stata dell'86%; ciò significa che 86 automobilisti su cento rimasti in panne hanno potuto riprendere il viaggio grazie agli "angeli gialli" del TCS.

    Assistenza alle persone

    Il TCS è tra i leader svizzeri per l'assistenza alle persone e sul mercato dell'assicurazione viaggi. Durante l'esercizio 2009, il numero di prodotti ETI venduti ha superato per la prima volta la soglia del milione, tra cui si annoverano circa 700 mila libretti ETI Europa. L'assicurazione per spese di cura ha registrato una crescita eccezionale: il prodotto spese di cura "Fuori dall'Europa" è stato richiesto 50 821 volte (2008: 41 757), il prodotto spese di cura "Europa" 60 650 volte (2008: 46 258). A causa dello sciopero generale nelle Antille e dei disordini di Bangkok durante le vacanze di Pasqua, la centrale d'intervento è stata ancora una volta assai sollecitata con oltre 130 000 chiamate. Grazie a una gestione rigorosa dei costi, la spesa totale dei sinistri è scesa nonostante un aumento degli annullamenti di viaggio dell'8,1% e  una crescita del 9,1% del numero di inteventi per persone e veicoli.

    Assista TCS SA

    Anche Assista, tra le prime assicurazioni di protezione giuridica in Svizzera, ha raggiunto nel 2009 gli obiettivi prefissati imponendosi in un mercato sempre più concorrenziale. Il tasso di rinnovo è lievemente diminuito nel settore dell'assicurazione Protezione giuridica circolazione, ma l'assicurazione protezione giuridica privata ha beneficiato di un aumento della domanda. Le misure adottate per migliorare la redditività hanno dato i primi risultati a livello operativo: il numero di dossier pendenti è stato ridotto, mentre è stata ottimizzata l'assistenza ai clienti.

    Turismo e tempo libero

    La crisi economica ha colpito duramente il ramo turistico che, secondo le agenzie, ha subito un calo del 10-20% del fatturato. Con una flessione del 7%, Viaggi TCS se l'è cavata abbastanza bene, grazie a offerte allettanti come i viaggi per i lettori di "Touring". Il primo di dicembre 2009, le agenzie di viaggio, i tour-operator Svitto e Ginevra, come anche l'Air Center Ginevra, sono stati trasferiti a Kuoni nel quadro del riorientamento strategico del TCS. Il Club continua tuttavia a offrire ai propri soci soluzioni attrattive sotto il marchio Viaggi TCS che verrà offerto, tra l'altro, dalle oltre cento agenzie di viaggio Kuoni.

    Camping

    Il settore para-alberghiero ha generalmente approfittato della crisi economica. Quest'ultima ha orientato la domanda verso alloggi convenienti. Camping TCS è così riuscito ad aumentare del 5% circa i ricavi (18,8 milioni di franchi) e il numero di pernottamenti (1,18 milioni). Questo risultato rafforza la posizione leader del TCS sul mercato elvetico dei camping. Il successo durevole di Camping TCS è anche frutto del costante ammodernamento delle strutture e della rapida crescita del settore dei bungalow.

    Heberga SA

    L'esercizio 2009 è stato ugualmente buono per i due hotel del TCS che possono vantare un aumento del numero di pernottamenti e del tasso di occupazione. Il giro d'affari lordo dell'hotel Schloss Bad Ragaz ha raggiunto i 3,835 milioni di franchi (+12,9%), con 24 776 pernottamenti. Per l'hotel Bellavista di Vira-Gambarogno si registrano ricavi per 3,071 milioni (1 185 000 franchi) e 21 381 pernottamenti.

    Protezione dei consumatori

    Il TCS gode di un'ottima reputazione quale organizzazione neutrale per la protezione dei consumatori. Il suo dipartimento Consulenza & Perizia ha continuato nel 2009 a eseguire e pubblicare i test degli pneumatici e dei seggiolini per bambini, come anche i crash-test. Le informazioni sulle automobili e i costi chilometrici, sull'acquisto e la vendita di vetture, sulle riparazioni e manutenzione suscitano sempre grande interesse. Grazie alle loro vaste conoscenze professionali, gli esperti del TCS sono in grado di giudicare in maniera neutrale e indipendente le tecnologie più recenti. Questa esperienza permette loro, in particolare, di determinare mediante test dettagliati l'economicità e gli effetti a livello ambientale dei propulsori a benzina, diesel, gas ed elettrici.

    Centri tecnici del TCS

    Rispetto all'anno precedente, le attività di consulenza si sono ancora una volta intensificate. I 18 centri tecnici - tredici dei quali hanno ricevuto nel frattempo la certificazione ISO - hanno esaminato globalmente 108 000 veicoli, di cui 76 000 nell'ambito di collaudi cantonali ufficiali.

    Sicurezza stradale

    Il Dipartimento della sicurezza stradale impiega mezzi importanti per sensibilizzare i bambini e gli adolescenti. Per le scuole è stato sviluppato un nuovo strumento didattico "Traffico - Incidente - Conseguenze". Per la prima volta, il TCS ha sostenuto l'educazione stradale dei bambini mediante corsi speciali per l'uso del monopattino. Il Fondo per la sicurezza stradale ha inoltre incaricato il TCS di elaborare una nuova campagna sotto il motto "Inizio scuole. Attenzione bambini". Gli audit e i test comparativi a livello internazionale nel campo delle infrastrutture interessano molto i media: 13 tunnel europei, di cui 4 in Svizzera, sono stati sottoposti a test nell'ambito del programma Euro TAP (European Tunnel Assessment Programme). Su proposta del TCS, un test sui passaggi pedonali è stato realizzato in numerose grandi città europee. Questo studio giunge alla conclusione che la sicurezza dei passaggi pedonali dev'essere migliorata nella maggior parte dei centri urbani. Il simposio sulla sicurezza stradale "Forgiving Roads", tenutosi nell'agosto del 2009, ha suscitato una vasta eco.

    Test & Training TCS SA

    Un nuovo centro di guida è stato messo in servizio nell'estate del 2009 a Emmen /LU. Grazie ad accordi di collaborazione, corsi di formazione sono anche proposti a Cazis, nei grigioni, e a Röthis, nel vicino Voralberg (Austria). Simili formazioni sono state istituite in stretta cooperazione con le sezioni dei Grigioni e di San Gallo-Appenzello Interno. L'attrattiva dei due centri di guida di Plantin/GE e Lignières/NE, è stata accresciuta grazie a importanti investimenti, permettendo di ottimizzare la gestione e l'organizzazione dei corsi. Test&Tarining e le sezioni TCS sono leader nel settore di formazione in due fasi con una quota di mercato del 35%. L'entrata in vigore dell'ordinanza sull'ammissione degli autisti per il primo di settembre 2009 ha causato un forte incremento di richieste per i corsi offerti da T&T.

Contatto: Moreno Volpi, portavoce del TCS, 022 417 27 16, 078 707 71 28, mvolpi@tcs.ch



Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: