Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Storico accordo tra il TCS e PSA Peugeot Citroën in Svizzera

Bern (ots) - Dal mese di marzo 2010, il servizio di chiamata d'emergenza localizzata in Svizzera delle case automobilistiche Peugeot e Citroën sarà affidato al Touring Club Svizzero. Sarà dunque possibile stabilire, manualmente o automaticamente, una comunicazione vocale e per SMS tra il veicolo e la centrale di chiamate del TCS. Quest'ultima può così intervenire in caso di panne o, grazie alle informazioni ricevute, allarmare i servizi di soccorso competenti. Questo accordo permette al TCS, quale leader del soccorso stradale in Svizzera, d'essere il primo a proporre un servizio del genere nel nostro Paese. In questo modo, il TCS conferma la sua leadership nel settore del soccorso e funge da precursore nei servizi telematici. Grazie ai sistemi telematici di bordo, il settore dell'assistenza alle persone e ai veicoli è in piena evoluzione. È ora possibile stabilire un collegamento vocale con il conducente e i passeggeri, conoscere automaticamente l'ubicazione esatta del veicolo e sapere a distanza se si è verificato uno scontro. Questa tecnologia sarà ampiamente disponibile sui modelli Peugeot e Citroën a partire dal 2010 e funzionerà in Svizzera dal marzo prossimo grazie all'intesa conclusa con il TCS. In questo modo, tutte le chiamate emesse manualmente o automaticamente da questi veicoli saranno registrate dalla centrale di chiamate del TCS grazie a un sistema sviluppato congiuntamente con alabus sa. Se la domanda concerne l'assistenza localizzata o la riparazione di un guasto (Peugeot Connect Assistance/Citroën Assistance), i circa 225 pattugliatori del TCS intervengono direttamente per garantire la buona continuazione del viaggio. In caso di chiamata urgente (Peugeot Connect SOS/Citroën Urgence), il TCS si farà carico di registrare i dati emessi dal veicolo (SMS), di gestirli e di trasmettere l'allarme ai competenti servizi pubblici di soccorso. Va rammentato che il collegamento vocale per valutare la situazione è sempre stabilito nella lingua del cliente. In caso di mancata risposta ad una chiamata automatica, l'allarme viene sistematicamente trasmesso ai soccorritori. Particolarmente innovatori in questo campo, i costruttori Peugeot e Citroën hanno già messo sul mercato oltre 750'000 veicoli muniti di un simile sistema telematico in nove paesi europei (Francia, Germania, Italia, Spagna, Benelux, Portogallo e Austria), dove un partner garantisce questo servizio altamente qualificato. A partire da marzo 2010, i clienti svizzeri di Peugeot e Citroën potranno dunque beneficiare a loro volta di questo servizio (sulle vetture equipaggiate di uno dei prodotti telematici disponibili nelle gamme Peugeot e Citroën). In occasione delle giornate riservate alla stampa del prossimo Salone dell'auto di Ginevra, nei padiglioni di Peugeot, Citroën e TCS saranno disponibili vari veicoli per dimostrare l'efficienza e la facilità di utilizzazione di questo servizio. Non vi è dubbio che questo accordo introdurrà un miglioramento in termini di sicurezza stradale, dato che i primi minuti in cui avviene un incidente sono determinanti. La posizione esatta, l'immediata raccolta d'informazioni utili per i soccorsi e la rapida trasmissione di un allarme qualificato garantiscono un servizio ottimale per ridurre al massimo le conseguenze di un incidente. Questo nuovo partenariato rafforza la collaborazione tra il TCS e PSA Peugeot Citroën. Finora erano garantiti dal TCS soltanto il soccorso tradizionale e l'assistenza dei veicoli della casa Peugeot, coperti della garanzia del costruttore. Dal 1. gennaio 2010, la marca Citroën ha pure stipulato un accordo del genere. Contatto: Moreno Volpi, portavoce, tel.: 022 417 27 16. Natel: 078 707 71 28, mvolpi@tcs.ch Daniel Keiser, Capo Assistenza Veicoli, tel: 041 267 11 84, Natel: 079 560 26 12, dkeiser@tcs.ch

Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: