Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Inizio scuole, attenzione ai bambini! Il TCS chiede agli automobili- sti di prestare una particolare attenzione ai bambini

Indicazione: Una foto è stata trasmessa da Photopress via satellite keystone Tra poco inizierà la scuola e i più piccoli e indifesi utenti della strada saranno confrontati con i pericoli del traffico. Ma non sono solamente i più giovani a dover studiare le norme della circolazione, bens" anche e soprattutto i genitori e gli adulti che fungono da esempio. Berna (ots) - Il TCS, l'upi, e la polizia conducono per la prima volta congiuntamente una campagna coordinata avente per oggetto l'inizio della scuola 2003. Il TCS mette a disposizione più di 3000 striscioni che, tramite le varie sezioni, saranno affissi in tutta la Svizzera. Quest'anno le vetture della Patrouille marcheranno l'inizio della scuola con specifici adesivi e con la distribuzione di volantini. L'upi preparerà un nuovo cartellone ed un volantino; farà diffondere anche uno spot televisivo. In occasione dell'inizio della scuola in tutta la Svizzera verranno distribuite le cinture rifrangenti "Triki", con ampie superfici luminose per garantire una miglior visibilità dei bambini. In questa campagna "Inizio scuole" la polizia svolge un ruolo centrale, siccome responsabile della distribuzione delle cinture rifrangenti e dell'affissione dei cartelloni e degli striscioni. La campagna "Inizio scuole" del TCS, dell'upi e della polizia, non esonera i genitori dal compito di accompagnare i loro figli a scuola fintanto che questi non abbiano appreso il comportamento corretto da adottare nella circolazione stradale. Il percorso per andare a scuola deve essere scelto, nella misura del possibile, in modo da evitare l'attraversamento di strade con traffico intenso o senza strisce pedonali; non bisogna inoltre camminare su strade senza marciapiedi. Un abbigliamento vistoso e la nuova cintura rifrangente "Triki" contribuiscono ad una maggior visibilità dei piccoli. I bambini imparano soprattutto attraverso l'emulazione; è quindi fondamentale che nella circolazione stradale gli adulti e, soprattutto, i genitori diano sempre il buon esempio. Per i bambini imparare il percorso per andare a scuola è un processo di apprendimento ed è un'esperienza che non va loro negata. A volte è però inevitabile che i bambini siano accompagnati con l'automobile. Nel salire e nel scendere dalla vettura occorre prestare un'attenzione particolare. Anche i conducenti sono interpellati Il TCS chiede ai conducenti di prestare una particolare attenzione in occasione dell'inizio della scuola. I bambini non si comportano come gli adulti. Hanno un angolo visivo più stretto e vengono visti con maggior difficoltà. Hanno più difficoltà nel stimare le velocità e non sono in grado di concentrarsi contemporaneamente su più oggetti. I bambini spesso reagiscono spontaneamente e, soprattutto alla fine della scuola, hanno un grande bisogno di movimento. Il loro comportamento è imprevedibile. Gli automobilisti devono quindi essere preparati all'imprevisto, allenare la pazienza, osservare costantemente i bambini e - come prescritto - fermarsi alle strisce pedonali. Ulteriori informazioni Opuscolo gratuito: "Sono così piccoli..." Ottenibile presso: Touring Club Svizzero Sicurezza stradale "Opuscoli bambini" Casella postale 820 1214 Vernier/Ginevra Allegare una busta affrancata formato A5 ots Originaltext: TCS Internet: www.newsaktuell.ch Troverete la foto anche sul nostro sito: www.newsaktuell.ch/f/galerie.htx?type=ops Contatto: René Wittwer responsabile Sicurezza stradale Tel. +41/22/417'23'95

Plus de communiques: Touring Club Schweiz/Suisse/Svizzero - TCS

Ces informations peuvent également vous intéresser: