Eidg. Departement für Verteidigung, Bevölkerungsschutz und Sport (VBS)

Nuovi comandanti SWISSCOY - Inizio dell'istruzione per il primo contingente armato Invito ai media per la visita all'istruzione SWISSCOY

Berna (ots) - 3003 Berna, 12 agosto 2002 Informazione per i media Nuovi comandanti SWISSCOY - Inizio dell'istruzione per il primo contingente armato Il capo dello Stato maggiore generale, comandante di corpo Hans- Ulrich Scherrer, ha nominato i nuovi comandanti del 7° contingente SWISSCOY. Si tratta del tenente colonnello SMG Sylvain Curtenaz e del maggiore SMG Peter Stephani. Questo contingente presterà il proprio impiego armato per garantire la propria sicurezza personale conformemente alla decisione presa dal Parlamento lo scorso mese di dicembre. Il grosso del nuovo contingente ha iniziato oggi sulla piazza d'armi di Bière (VD) l'istruzione della durata di sette settimane, in vista dell'impiego in Kosovo. A partire dall'inizio di ottobre, Il ten col SMG Sylvain Curtenaz sarà il nuovo comandante del contingente (comandante nazionale) dei militari svizzeri in Kosovo e Macedonia. Il ginevrino 39enne ha conseguito il titolo di lic. phil. all'Università di Friborgo e sino alla fine del 2001 era attivo presso la Sezione del Partenariato per la Pace allo Stato maggiore generale. È ufficiale di professione e comandante del battaglione fucilieri di montagna 16. Il magg SMG Peter Stephani presta il suo servizio di milizia nella divisione di campagna 8 e continuerà a rivestire sino alla fine dell'anno la funzione di comandante della compagnia di fucilieri meccanizzati II/42. Il solettese 38enne, di professione consulente in comunicazioni, svolgeva la funzione di Manager Public Affairs & Communications presso un importante gruppo attivo nel campo delle bibite ed era membro della direzione. Il magg SMG Stephani sarà responsabile della compagnia di servizio SWISSCOY vera e propria. Complessivamente 178 militari, di cui 8 donne, hanno iniziato l'istruzione. 26 militari già attivi nel 6° contingente hanno prolungato il loro impiego di sei mesi. Il 7° contingente adempierà il proprio compito conformemente alla decisione presa dal Parlamento: l'intero contingente è equipaggiato con pistola e fucile d'assalto al fine di garantire la protezione personale. La sezione di sicurezza, quale elemento supplementare, equipaggiata con cinque carri armati granatieri ruotati del tipo Piranha, svolge compiti di sicurezza come per esempio la guardia al camp, pattuglie, posti di controllo e protezione di convogli. Inoltre la SWISSCOY metterà a disposizione della Brigata multinazionale Sud della Kosovo Force (KFOR) un elicottero del tipo Super Puma delle Forze aeree svizzere per effettuare trasporti. Rimane invariato il compito logistico di base, ovvero i trasporti, la preparazione dell'acqua, l'approvvigionamento di carburanti nonché i lavori di genio civile e il mantenimento dell'infrastruttura a favore del contingente austriaco (AUCON). Per motivi organizzativi i media interessati hanno la possibilità di assistere all'istruzione della SWISSCOY esclusivamente il 16 settembre 2002 (vedi invito allegato). Per ulteriori informazioni: Adrian Baumgartner Incaricato dell'informazione Divisione delle operazioni per il mantenimento della pace Stato maggiore generale Tf 031 324 49 70 Indicazione per le redazioni: le fotografie del comandante del contingente e del comandante di compagnia sono ottenibili presso Reuters e Keystone. I N V I T O Invito ai media per la visita all'istruzione SWISSCOY Data: lunedì 16 settembre 2002, a partire dalle 0945 all'entrata della caserma di Drognens (segnalazione) Programma: 10.20 Saluto 10.30 Breve introduzione all'esercizio d'impiego 10.45 Visita nel terreno 11.00 Esercizio d'impiego combinato con specialisti delle costruzioni, la sezione di sicurezza e l'elicottero Super Puma. Opportunità di fare interviste e scattare fotografie. 12.30 Rientro alla caserma di Drognens, fine della manifestazione 12.45 Spostamento verso la stazione di Romont Osservazioni: alle 10.10 un bus navetta garantirà il trasporto tra la stazione di Romont e la caserma di Drognens. I trasporti a partire dalla caserma di Drognens vengono effettuati esclusivamente con veicoli dell'esercito. Cedola d'iscrizione (al più tardi entro il 5 settembre 2002 via fax 031 324 60 60 all'att. del signor A. Baumgartner) Cognome/Nome: ...................................................... ........................................... Media: ............................................................. .................................................... Tel/natel: ......................................................... .................................................... E- mail: .............................................................. ................................................... Viaggio con le FFS fino alla stazione di Romont e utilizzo il bus navetta (partenza alle 10.10): ........................................................ DIPARTIMENTO FEDERALE DELLA DIFESA, DELLA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLO SPORT

Ces informations peuvent également vous intéresser: