Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Indagine preliminare della Sorveglianza dei prezzi sul Tamiflu

Berna (ots) - In Svizzera, il Tamiflu è nettamente più caro rispetto ai paesi europei comparabili: il Sorvegliante dei prezzi è giunto a questa conclusione dopo un’indagine preliminare. Siccome tutte le principali autorità di politica sanitaria sono d’accordo sul fatto che l’acquisto privato del Tamiflu come scorta non è necessario né auspicabile, il Sorvegliante dei prezzi ritiene attualmente inopportuno un intervento. In caso di pandemia, varrebbero comunque disposizioni particolari e condizioni di prezzo speciali. Situazione di partenza e attuale situazione dei prezzi Il 18 ottobre 2005, Mister Prezzi ha aperto un’inchiesta preliminare sul Tamiflu. Il Sorvegliante dei prezzi si è informato presso la ditta Roche Pharma (Svizzera) SA, la Società Svizzera dei Farmacisti (SSF) e gli Uffici federali competenti e ha inoltre eseguito un confronto con i prezzi praticati all’estero. La situazione dei prezzi si presenta come segue: -Il prezzo alla produzione della produttrice (prezzo di produzione, IVA e costi di distribuzione esclusi) in Svizzera si situa a un livello chiaramente superiore al prezzo corrispondente dei paesi europei di riferimento. -I margini dei farmacisti sono nettamente superiori a quelli che risulterebbero dall’applicazione del sistema di remunerazione basata sulle prestazioni (RBP) ai medicamenti a carico delle casse malati (medicamenti ES) delle categorie di vendita A e B. -Per quanto concerne ospedali e cliniche, valgono condizioni speciali. Valutazione sulla base dell’indagine preliminare 1.Competenza della Sorveglianza dei prezzi Roche ha una posizione dominante sul mercato per quanto concerne l'approvvigionamento del Tamiflu in caso di influenza aviaria o di previdenza dell’influenza aviaria. Inoltre, il Tamiflu non figura attualmente sulla lista dei preparati rimborsati dalle casse malati. La competenza della Sorveglianza dei prezzi in merito alla fissazione del prezzo del Tamiflu in questo mercato parziale è pertanto definita. 2.L’approvvigionamento e le procedure in caso di pandemia L’approvvigionamento e le procedure in caso di pandemia sono di competenza delle autorità sanitarie e dell’Ufficio federale per l'approvvigionamento economico del Paese (UFAE). Queste autorità si occupano anche delle questioni riguardanti i canali di distribuzione e del finanziamento. In caso di epidemia, varranno condizioni di prezzo speciali nei confronti delle quali il Sorvegliante dei prezzi potrà esercitare un diritto di raccomandazione. 3.L’attuale domanda da parte dei privati Tutte le principali autorità di politica sanitaria concordano sul fatto che la costituzione privata di scorte di Tamiflu non è necessaria né auspicabile. Affinché si possa disporre di una quantità adeguata di Tamiflu per l’imminente periodo a rischio di influenza (influenza normale), Roche ha per il momento limitato la distribuzione del farmaco. È quindi importante cercare di evitare, nel limite del possibile, vendite non indispensabili. Nonostante in Svizzera il medicamento sia venduto a un prezzo superiore rispetto ai paesi europei comparabili, Mister Prezzi rinuncia ad intervenire. Per quanto concerne l’attuale costituzione privata di scorte di Tamiflu, peraltro contraria a quanto raccomandato dalle autorità di politica sanitaria, dall'Associazione dei medici e dalla Società Svizzera dei Farmacisti, la Sorveglianza dei prezzi ritiene dunque che una protezione del prezzo non si giustifichi. 4.Margini dei farmacisti Il prezzo di vendita di Fr. 86.50, raccomandato dalla produttrice, è applicato da quasi tutte le farmacie. Queste ultime non sono giuridicamente legate a tale prezzo: sarebbero in particolare libere di fissare un prezzo inferiore. Se tali margini fossero adeguati a quelli dei medicamenti A e B a carico delle casse malati (medicamenti ES), con gli attuali prezzi alla produzione, si otterrebbe una riduzione del prezzo di vendita al pubblico a circa 72 franchi. 5.Costituzione di scorte da parte degli ospedali Per gli ospedali valgono in generale condizioni speciali. Roche ha spiegato a Mister Prezzi di aver dilazionato il pagamento per gli acquisti preventivi da parte degli ospedali per il trattamento di eventuali sospetti di influenza aviaria e la protezione del personale (secondo la raccomandazione dell'UFSP del 12 settembre 2005). Per queste consegne sarà applicato il prezzo di pandemia che deve ancora essere determinato. Esso sarà nettamente inferiore all'attuale prezzo applicato agli ospedali. Informazioni: Rudolf Strahm, tel. 031 322 21 01 Rafael Corazza, tel. 031 322 21 03 Rudolf Lanz, tel. 031 322 21 05

Ces informations peuvent également vous intéresser: