Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Il 100° marchio CTI Start-up: parole di elogio del Presidente della Confederazione Joseph Deiss per la “success story”

      Berna (ots) - Dal 1996, l’agenzia per la promozione
dell’innovazione CTI, membro del DFE, assegna alle aziende giovani,
innovative e promettenti il marchio CTI Start-up. Oggi, questo
premio, che negli ambienti finanziari ha il valore di un marchio di
qualità, è stato assegnato per la 100° volta alla presenza del
Presidente della Confederazione Joseph Deiss. Il marchio è stato
assegnato alla ditta biotech di Basilea 4Antibody AG, che sta
realizzando un progetto volto ad ottenere anticorpi umani per uso
medico mediante un nuovo procedimento.

    CTI Start-up significa coaching professionale per le nuove aziende con idee high tech orientate al mercato. Il coaching viene svolto da imprenditori esperti che collaborano con la CTI. Vi si aggiungono stretti rapporti di partnership con diverse organizzazioni e con uffici privati e statali. Inoltre, esiste una stretta collaborazione con il programma di formazione e aggiornamento per le imprese "venturelab”, varato di recente dalla CTI. L’agenzia per la promozione dell’innovazione CTI fa anche parte dell’Ufficio federale per la formazione professionale e della tecnologia (UFFT).

    Quando si tratta di introdurre innovazioni radicali, le aziende appena costituite (le "start-up") sono molto avvantaggiate rispetto a quelle già esistenti: infatti, non essendo vincolate da tradizioni interne, dalle attività in corso o da modifiche strutturali, possono concentrare totalmente i propri sforzi su un obiettivo. CTI ha compreso con grande tempestività il potenziale effetto di tali imprese sull’economia svizzera, e nel 1996 ha lanciato l’iniziativa CTI Start-up.

    Durante una conferenza stampa, il Presidente della Confederazione Joseph Deiss ha festeggiato oggi insieme alla CTI l’assegnazione del 100° marchio CTI Start-up. È stata insignita del premio la società 4- Antibody AG di Basilea, che mira a realizzare anticorpi umani altamente specifici mediante un nuovo procedimento. Questi potranno costituire l’unico rimedio medico ancora efficace nel caso di batteri multiresistenti, quando gli antibiotici non hanno più effetto.

    Il Presidente della Confederazione Deiss ha lodato il contributo della CTI all’incentivazione dell’economia svizzera. Infatti, delle 100 aziende cui è stato attribuito il marchio CTI Start-up, 85 sono ancora attive, e parte di esse ottengono successi notevoli. Quindi, il tasso di sopravvivenza delle aziende insignite del premio si pone molto al di sopra della media nazionale per le imprese di nuova costituzione. Inoltre, le aziende che hanno ottenuto il marchio nello scorso anno hanno potuto generare un capitale di rischio molto elevato (100 milioni di franchi) e si annoverano regolarmente tra le vincitrici di importanti premi per l’innovazione. Per il Capo del Dipartimento federale dell’economia, l’intervento dello Stato è indispensabile perché avviene in una fase nella quale l’economia privata non vuole ancora investire.

Informazioni sul sito: www.kti-cti.ch

Informazioni: Johannes Kaufmann, vicedirettore UFFT e amministratore dell’agenzia per la promozione dell’innovazione CTI, 031 324 90 74

Urs Althaus, responsabile CTI Start-up, 079 250 23 26



Plus de communiques: Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: