Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Entra in vigore il 1° aprile 2004 la riveduta legge sui cartelli

Berna (ots) - Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha fissato al 1° aprile 2004 l'entrata in vigore della riveduta legge sui cartelli ed ha licenziato la relativa ordinanza sulle sanzioni. Le novità introdotte costituiscono uno strumento importante per il rafforzamento della crescita della nostra economia. La modifica della legge sui cartelli introduce sanzioni dirette per le infrazioni più gravi alla legislazione sui carteli. A partire dal 1° aprile, la Commissione della concorrenza (Comco) potrà infliggere una sanzione diretta in tre casi, ovvero: 1) in presenza di accordi che riguardano i prezzi, le quantità o la ripartizione geografica; 2) in presenza di accordi fra imprese collocate ai diversi livelli di mercato che fissano prezzi minimi o fissi oppure accordi di distribuzione che isolano la Svizzera dall'estero; 3) se imprese che dominano il mercato abusano del loro potere. La possibilità di applicare sanzioni dirette punta innanzitutto ad aumentare l'effetto preventivo della legge. Le nuove disposizioni della legge sui cartelli prevedono, inoltre, la possibilità di esentare un'impresa dalla sanzione se essa annuncia la limitazione della concorrenza alla Comco o la elimina entro il 30 marzo 2005 oppure se annuncia limitazioni che non hanno ancora esplicato i loro effetti a condizione che nei cinque mesi successivi all'annuncio le autorità competenti non abbiano aperto una procedura. La nuova ordinanza sulle sanzioni contiene disposizioni dettagliate in merito al calcolo della sanzione, all'esenzione dalla stessa (bonus) e alla procedura d'annuncio. L'importo di base per le sanzioni dirette è compreso fra lo zero ed il dieci per cento della cifra d'affari realizzata in Svizzera negli ultimi tre esercizi. Con il sistema del bonus, la Comco può condonare tutta o parte della sanzione diretta all'impresa che abbia collaborato alla rilevazione di un'infrazione. www.evd.admin.ch, alla rubrica "Fascicoli", "Legge sui cartelli" Informazioni: Hans Isenschmid, capo del Servizio giuridico, tel. 031 322 20 19

Ces informations peuvent également vous intéresser: