Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Modifica della legge federale sul mercato interno – Indetta la procedura di consultazione

Berna (ots) - Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell'economia di indire una consultazione sul progetto di modifica della legge federale sul mercato interno (LMI). Il termine di consultazione scadrà a fine maggio. Con la modifica della legge sul mercato interno del 6 ottobre 1995 (LMI; RS 943.02) si perseguono ora i seguenti obiettivi principali: La revisione deve consentire di migliorare il funzionamento del mercato sopprimendo le restrizioni cantonali e comunali di accesso al mercato. A questo scopo la revisione prevede di limitare l'elenco delle restrizioni del libero accesso al mercato contemplato dall'articolo 3 LMI, e di estendere il principio del libero accesso al mercato anche al domicilio professionale. Dal punto di vista del diritto individuale si intende rafforzare la libertà dell'esercizio professionale e impedire la possibile discriminazione dei cittadini svizzeri rispetto a quelli dell'UE a causa dell'accordo sulla libera circolazione delle persone, entrato in vigore nel giugno 2002. Nel disegno di revisione si propone di applicare la procedura di riconoscimento europea al riconoscimento intercantonale dei certificati di capacità relativi a professioni contemplate nell'accordo sulla libera circolazione. Sul piano istituzionale la funzione di sorveglianza della Commissione della concorrenza dev'essere infine rafforzata. Secondo la legge in vigore, la Commissione della concorrenza può soltanto emanare, all'attenzione delle autorità cantonali e comunali, raccomandazioni non vincolanti. Con la revisione della LMI, essa disporrà del diritto di ricorso per contestare le decisioni amministrative contrarie alla legge. La LMI intende limitare le restrizioni di diritto pubblico dei Cantoni e dei comuni riguardanti l'accesso al mercato. Inoltre, essa punta ad agevolare la mobilità professionale e gli scambi economici in Svizzera, nonché ad incrementare la competitività dell'economia elvetica. Voluta come legge quadro, essa non è però uno strumento di armonizzazione giuridica diretta da parte della Confederazione. Insieme alla legge sui cartelli (LCart; RS 251), alla legge sugli ostacoli tecnici al commercio (LOTC; RS 946.51) e alla legge sugli acquisti pubblici (LAPub; RS 172.056.1), la LMI costituisce una parte del programma di rinnovamento dell'economia di mercato avviato dal Consiglio federale dopo il rifiuto dell'accordo sullo Spazio economico europeo. Gli effetti ottenuti dalla LMI, tuttavia, non stati meno importanti di quanto previsto, ragione per cui si impone una revisione. Fascicolo: http://www.evd.admin.ch/evd/dossiers/marche_interieur/index.html? lang=it Informazioni: Dr. Boris Zürcher, Segreteria generale DFE, tel. 031 322 20 14

Ces informations peuvent également vous intéresser: