Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Ordinanza che istituisce provvedimenti nei confronti delle persone e delle organizzazioni legate a Osama bin Laden, al gruppo “Al-Qaïda” o ai Taliban

      Berna (ots) - Il Dipartimento federale dell'economia ha adeguato
alle recenti decisioni dell'ONU l'Allegato 2 dell'ordinanza che
istituisce provvedimenti nei confronti delle persone e delle
organizzazioni legate a Osama bin Laden, al gruppo "Al-Qaïda" o ai
Taliban. L'entrata in vigore della modifica è fissata al 19 dicembre
2003. Nell'allegato 2 sono stati aggiunti i nominativi di 46 nuove
persone e di un'organizzazione. Contemporaneamente sono stati
stralciati dall'elenco (capitolo A) i nomi di 9 membri dei Taliban
poiché vi figuravano più volte. Numerose iscrizioni sono state
adattate o completate. Nei confronti delle persone e degli enti
menzionati nell'Allegato 2 vigono un embargo sugli armamenti, il
divieto di entrare in Svizzera e di transitare sul territorio
nazionale, nonché delle sanzioni finanziarie.

    Le persone o le istituzioni che detengono o gestiscono averi che si presume siano soggetti a tali sanzioni devono immediatamente notificarli al Segretariato di Stato dell'economia (seco).

    Con questa modifica la Svizzera applica le decisioni adottate di recente dal competente Comitato delle sanzioni delle Nazioni Unite in virtù della risoluzione 1267 (1999).

    Attualmente, conformemente all'ordinanza summenzionata, sono bloccati presso il seco 82 conti bancari, per un ammontare complessivo di circa 34 milioni di franchi svizzeri.

    Il testo dell'ordinanza e l'Allegato 2 possono essere consultati sul sito Internet del seco (www.seco.admin.ch > Politica economica esterna > Sanzioni / Embarghi > Sanzioni della Svizzera).

Informazioni: Othmar Wyss, seco, Politica di controllo all’esportazione e sanzioni, tel. 031 324 09 16 oppure

Roland Vock, tel. 031 324 07 61  



Plus de communiques: Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: