Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Modifica dell’ordinanza sulla protezione dei vegetali

      Berna (ots) - In data odierna il Consiglio federale ha adottato le
modifiche all’ordinanza sulla protezione dei vegetali volte a
rinforzare la lotta all’introduzione di nuovi fitofagi e malattie
dei vegetali. Inoltre, tali adattamenti devono anche facilitare, a
termine, gli scambi di vegetali con gli Stati membri della Comunità
europea. L’accordo agricolo fra la Svizzera e la Comunità europea
prevede il riconoscimento del passaporto delle piante in occasione
degli scambi di vegetali fra Stati membri dell’UE e Svizzera. Tale
documento garantisce la qualità fitosanitaria e l’assenza di
organismi nocivi di quarantena sulle piante che accompagna. Il
riconoscimento è possibile solo se le legislazioni svizzera e
comunitaria si equivalgono in materia di provvedimenti adottati
volti a combattere gli organismi di quarantena.

    Le decisioni del Consiglio federale contribuiscono ad avvicinarsi alla Comunità europea in materia di legislazione fitosanitaria e dovrebbero permettere al Comitato agricolo misto di statuire in merito al riconoscimento del passaporto delle piante. In questo modo gli scambi di vegetali con la Comunità saranno agevolati.

    Una parte delle decisioni concerne i provvedimenti di protezione concernenti l’importazione di merci di provenienza extraeuropea; tali provvedimenti entreranno in vigore dal 1° luglio 2007. Le decisioni restanti concernono l’introduzione del regime del passaporto delle piante per nuovi vegetali, quali piante ornamentali erbacee e pianticelle di verdura. Queste ultime modifiche non dovrebbero entrare in vigore prima del riconoscimento reciproco del passaporto delle piante.

    Gli organismi di quarantena possono generare danni economici importanti per l’agricoltura, l’orticoltura e la silvicoltura. A titolo di esempio, il fuoco batterico può causare danni considerevoli ai frutteti di meli e peri nonché agli alberi ad alto fusto; in altre colture, la batteriosi della patata costituisce una grave minaccia per tale legume e l’evocazione della Flavescence dorée desta inquietudine nelle cerchie viticole informate.

Informazioni: Ufficio federale dell’agricoltura, Divisione Mezzi di produzione, Olivier Félix, 032 322 25 86 e

Sezione Certificazione e protezione dei vegetali, Alfred Klay, 032 322 25 65



Plus de communiques: Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: