Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Nuova riduzione della quantità di latte su richiesta della categoria

Berna (ots) - In data odierna, il Consiglio federale ha ridotto i contingenti lattieri per l’anno lattiero 2003/04 in adempimento della richiesta della categoria di riportare la quantità di latte al livello del 100 per cento del contingente di base, dopo l’aumento al 102,5 per cento deciso per l’anno lattiero 2002/03. Inoltre, il DFE ha proceduto ad adeguamenti nel settore degli aiuti all’esportazione di formaggio. Con la modifica urgente dell’articolo 31 della legge sull’agricoltura, nel dicembre 2002 il Parlamento ha creato il presupposto affinché la categoria lattiera possa presentare collettivamente al Consiglio federale richieste di determinazione della quantità di latte. Per definizione, la categoria si compone della federazione dei produttori svizzeri di latte (PSL), dell’associazione dell’industria lattiera svizzera (VMI) e di Fromarte, l’organizzazione delle aziende artigianali dedite alla fabbricazione di formaggio. Le difficoltà che attanagliano il settore lattiero non sono ancora state pienamente superate. Visti i risultati di un’analisi della situazione sul fronte della produzione e dello smercio, la categoria è giunta alla conclusione che per l’anno lattiero 2003/04, iniziato il 1° maggio, è opportuno ridurre nuovamente la quantità di latte. Secondo la categoria, il quantitativo necessario per coprire il fabbisogno corrisponde al 100 per cento del contingente di base. Benché il processo decisionale abbia richiesto un certo tempo, il Consiglio federale prende atto con soddisfazione del fatto che la categoria, in ossequio alla sue responsabilità, ha potuto raggiungere un consenso. Esso può dar seguito rapidamente alla richiesta, revocando con effetto retroattivo al 1° maggio 2003 il quantitativo supplementare di contingente del 2,5 per cento assegnato ai produttori nell’anno lattiero 2002/03. La quantità di latte viene quindi riportata al volume di contingente che vigeva al momento del passaggio al nuovo disciplinamento del mercato lattiero (1° maggio 1999). La difficile situazione che l’anno scorso ha caratterizzato il settore della trasformazione del latte ha ripercussioni pure sui provvedimenti di sostegno del prezzo del latte. Su richiesta della categoria e in vista di stabilizzare lo smercio di formaggio, il DFE ha deciso di aumentare uniformemente di 50 centesimi il chilogrammo gli aiuti per l’esportazione di tutti i tipi di formaggio verso Paesi extracomunitari con effetto al 1° maggio 2003 e di sopprimere gli aiuti applicati tuttora per esportazioni verso l’UE con effetto al 1° ottobre 2003. Informazioni: Ufficio federale dell’agricoltura, Divisione principale Produzione e affari internazionali, Eduard Hofer, Vicedirettore, 031 322 25 87

Ces informations peuvent également vous intéresser: