Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: 153,47 milioni di franchi svizzeri per il Fondo africano di sviluppo

      (ots) - Il Consiglio federale ha approvato il 18 dicembre 2002 la
partecipazione della Svizzera alla nona ricostituzione del Fondo
africano di sviluppo (FAD-IX) – sportello per i crediti
concessionali della Banca africana di sviluppo – con un contributo
di 153,47 milioni di franchi. A causa delle restrizioni di bilancio
della Confederazione, la Svizzera si è vista costretta a ridurre la
sua quota dal 3,2% al 3% del volume totale della ricostituzione (5,1
miliardi di franchi). Il continente africano deve ancora far fronte
a grandi sfide: la maggior parte dei paesi ha un'economia debole e
quasi la metĂ  della popolazione vive in assoluta povertĂ . I paesi
membri del Fondo hanno perciò ribadito la priorità dei seguenti
settori: agricoltura e sviluppo agricolo, investimenti nel settore
dell'istruzione e della sanitĂ , buona gestione governativa e
maggiore efficienza del settore pubblico, sviluppo di un settore
privato dinamico, integrazione regionale, paritĂ  di diritti tra
uomini e donne e sviluppo sostenibile. Inoltre, il Fondo dovrĂ 
adottare un approccio piĂą selettivo nella scelta dei progetti da
sostenere, propugnando maggiore efficienza, un'accentuata dipendenza
della concessione di crediti all'efficienza dei paesi e un migliore
coordinamento con gli altri partner per lo sviluppo.

    Nonostante le forti divergenze tra gli Stati Uniti e gli altri paesi donatori circa l'ammontare dei doni concessi dal Fondo, è stato infine deciso di aumentare la concessionalitĂ . Durante il periodo di validitĂ  del FAD-IX i doni potranno raggiungere una quota del 18-21% delle dotazioni del Fondo.

Informazioni: DFE: Martin Rohner, seco, Istituzioni finanziarie multilaterali, tel. 031 324 08 19 DFAE: Martin Faessler, DEZA, Sezione affari multilaterali, tel. 031 322 34 31  



Plus de communiques: Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: