Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Il sistema d’incentivi migliora la qualità dei dati della banca dati sul traffico di animali

(ots) - In data odierna, mediante la modifica di tre ordinanze, il Consiglio federale ha fissato le basi per una maggiore qualità della banca dati sul traffico di animali (BDTA). Attraverso un sistema bonus malus, viene aumentata la disciplina in materia di notifica da parte dei detentori di bestiame bovino e dei macelli, apportando di conseguenza un miglioramento complessivo dal profilo della qualità dei dati. Il presupposto per il controllo ineccepibile del traffico di animali (CTA) è il corretto funzionamento della banca dati sul traffico di animali. La notifica degli aumenti e delle diminuzioni dell’effettivo, dalla nascita alla macellazione, è prescritta ai sensi di legge. Tuttavia, la disciplina in materia di notifica nonché la qualità dei dati della BDTA, operativa dal 1° dicembre 1999, sono ancora insufficienti. Il sistema bonus malus mira proprio a migliorare tali aspetti. L’incentivo (“bonus”) consiste nel fatto che i contributi federali relativi alle maggiori spese per lo smaltimento degli scarti di macellazione non vengono più stanziati alle aziende di smaltimento, bensì ai detentori di bestiame bovino e ai macelli che procedono correttamente alla notifica. Vengono versati 13 franchi per notifica corretta di nascita e di macellazione. Nel caso di mancata notifica o di notifica lacunosa è prevista, invece, una tassa di trattamento (“malus”). L’attuale forma di versamento di contributi alle aziende di smaltimento, con cui vengono indennizzati i maggiori costi legati alla problematica dell’ESB, a lungo termine ostacola la competitività e l’innovazione. Il disciplinamento è limitato. Il Consiglio federale nella Politica agricola 2007 ha proposto una soluzione permanente, il cui finanziamento è legato ai nuovi introiti derivanti dalla messa all’asta dei contingenti delle importazioni di carne. Ai sensi delle disposizioni transitorie, il sistema di incentivazione viene introdotto già a partire dal 2003. Maggiori tasse sui marchi auricolari (cinque franchi invece di due) ed un emolumento supplementare di due franchi per la macellazione rappresentano le basi per un consolidamento sostenibile dal profilo finanziario della BDTA. Attraverso l’eliminazione di doppioni, ad esempio per quanto concerne le notifiche di nascita o l’elenco degli animali, viene ridotto il dispendio amministrativo dei detentori di animali nonché migliorata la qualità dei dati. Inoltre, in futuro i dati BDTA verranno utilizzati anche per altri fini, dalle organizzazioni di allevamento, nel quadro di programmi in materia di label, o dalla Confederazione nell’ambito dei contingenti supplementari. Berna, 20 novembre 2002 Per ulteriori informazioni: Ufficio federale dell’agricoltura, Stato maggiore della direzione, il vicedirettore Jacques Chavaz, tel. 031 322 25 02

Ces informations peuvent également vous intéresser: