Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

EVD: Regolamentazione del commercio internazionale dei diamanti greggi

      (ots) - Il 5 novembre 2002 la Svizzera ha ospitato a Interlaken una
conferenza ministeriale che ha permesso di avviare un sistema
internazionale di certificazione volto a combattere il commercio dei
"diamanti insanguinati". La conferenza era presieduta dal Ministro
sudafricano dei minerali e dell'energia, signora Phumzile
Mlambo-Ngcuka, e dal Consigliere federale Pascal Couchepin.

    Con un'intesa ministeriale, i principali Paesi produttori e commercianti di diamanti grezzi hanno adottato un sistema internazionale di certificazione per questi che verrà reso effettivo il 1° gennaio 2003. Tale regolamentazione del commercio internazionale di diamanti greggi è volta ad impedire che i diamanti insanguinati giungano sui mercati legali. Il commercio di tali diamanti ha contribuito a finanziare l'acquisto di armi e, di conseguenza, ad alimentare i conflitti civili.

    Il sistema elaborato prevede che ad ogni importazione ed esportazione di diamanti greggi sia allegato un certificato non falsificabile. I Paesi che non partecipano al sistema saranno esclusi dal commercio internazionale di diamanti greggi.

    Questo sistema di certificazione è stato elaborato nell'ambito di un processo di negoziazione informale, noto come «Processo di Kimberley». Si tratta di un processo avviato dal Sudafrica nel maggio 2000. Le Nazioni Unite hanno altresì lanciato un appello alla comunità internazionale per l'adozione di provvedimenti contro il commercio dei diamanti insanguinati.

    Il processo di Kimberley coinvolge sia i principali Paesi produttori e commercianti di diamanti greggi che l’industria dei diamanti e le organizzazioni non governative.

    Per ulteriori informazioni in merito al processo di Kimberley: http://www.kimberleyprocess.com/.

Berna, 5 novembre 2002

Informazioni: Othmar Wyss, seco, Politica dei controlli all’esportazione e sanzioni, tel. 079 222 75 17 Robin Tickle, capo del Servizio della comunicazione DEF, tel. 079 211 62 28



Plus de communiques: Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: