Eidg. Finanz Departement (EFD)

EFD: Il Consiglio federale ha approvato il messaggio concernente la modifica della legge federale sulle tasse di bollo

      Berna (ots) - 18 ago 2004 (DFF) In data odierna il Consiglio
federale ha trasmesso al Parlamento il messaggio concernente un
progetto di riforma della legge federale sulle tasse di bollo, che è
invariato in termini di contenuto rispetto al progetto respinto
nell'ambito del pacchetto fiscale. In tal modo, le misure urgenti
adottate nel settore della tassa di negoziazione negli anni 1999 e
2000 saranno trasposte nel diritto ordinario e gli sgravi fiscali
nel quadro della tassa d'emissione saranno garantiti.

    Con questo progetto il Consiglio federale intende ancorare nella legge gli elementi concernenti le tasse di bollo, che non sono stati contestati nell'ambito del pacchetto fiscale respinto il 16 maggio 2004 in occasione della relativa votazione popolare. Si tratta delle modifiche introdotte con le misure urgenti:

· parità di trattamento dei membri svizzeri ed esteri di borse svizzere;

· esenzione generale dei clienti esteri nella negoziazione di obbligazioni estere;

· esenzione dalla tassa di negoziazione per la borsa all'estero che agisce in qualità di controparte nell'esercizio di derivati standardizzati;

· esenzione degli investitori istituzionali esteri;

· sgravio dei fondi di investimento svizzeri;

· esenzione dalla tassa per la negoziazione con titoli svizzeri per membri svizzeri presso borse estere;

    · registrazione di casse pensioni, assicurazioni sociali ed enti pubblici (Confederazione, Cantoni e Comuni politici) in qualità di negoziatori di titoli.

    A ciò si aggiungono le misure che sono state annesse nel quadro dei dibattiti parlamentari sul pacchetto fiscale:

· la lista degli investitori esentati dalla tassa di negoziazione verrà estesa alle società estere, le cui azioni sono quotate in una borsa riconosciuta (cosiddette corporate);

    · il limite d'esenzione dalla tassa d'emissione sarà aumentato a un milione di franchi (attualmente 250'000 franchi).

    Le modifiche contribuiscono a rafforzare la competitività della piazza finanziaria svizzera e a evitare un trasferimento di operazioni all'estero. L'aumento del limite d'esenzione dalla tassa di emissione favorisce inoltre la costituzione di nuove società e gli aumenti di capitale delle piccole e medie imprese (PMI). Le società già esistenti possono aumentare il loro capitale fino a un milione di franchi senza l'aggravio della tassa di emissione.

    Le minori entrate dovute alle misure urgenti ammontano a circa 240 milioni di franchi all'anno. Le altre misure comportano un calo delle entrate pari a circa 70 milioni di franchi all'anno. Per la Confederazione e i Cantoni la modifica di legge proposta non ha nessun effetto sul personale.

Informazioni per i giornalisti: Conrad Stockar, Amm. fed. contribuzioni, tel. 031 322 72 02 (mattino) Lukas Schneider, Amm. fed. contribuzioni, tel. 031 324 91 29

Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Finanz Departement (EFD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: