Eidg. Finanz Departement (EFD)

EFD: La Confederazione non si assume i rischi commerciali

      Berna (ots) - 19 nov 2003 (DFF) I venditori di prodotti a base di
oli minerali continueranno a sopportare personalmente il rischio di
perdita in caso di insolvenza di un acquirente. In siffatti casi il
Consiglio federale non è disposto a restituire ai venditori
l'imposta riscossa sugli oli minerali. Esso decide quindi di
respingere una mozione del consigliere nazionale Caspar Baader
(UDC/BL) con la quale si chiedeva di trasferire il rischio al fisco.

    Nella sua mozione Baader ha concretamente proposto di restituire l'imposta riscossa sugli oli minerali ai venditori che possono comprovare di aver subito una perdita a causa dell'insolvenza di un acquirente.

    Il Consiglio federale motiva da un canto la sua decisione sfavorevole adducendo che a determinate condizioni i contribuenti hanno già oggi la possibilità di presentare una domanda di condono dell'imposta sugli oli minerali. D'altro canto la Confederazione dovrebbe rinunciare alle imposte sugli oli minerali già pagate dai consumatori. Il Consiglio federale sottolinea anche che non spetterebbe alla Confederazione assumersi il rischio commerciale delle ditte. Esse dovrebbero piuttosto procurarsi individualmente delle garanzie per quanto concerne la solvibilità dei loro acquirenti. L'accettazione della mozione comporterebbe inoltre delle distorsioni concorrenziali.

Informazioni: Rolf Rawyler, Direzione generale delle dogane, tel. 031 322 66 31

Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Finanz Departement (EFD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: