Eidg. Finanz Departement (EFD)

Cambiamento del gruppo di età: disdetta possibile fino alla fine dell'anno

Berna (ots) - 31 ott 2003 (UFAP) Gli assicurati che nel 2004 devono pagare un premio più elevato per l'assicurazione malattia complementare a causa di un cambiamento del gruppo di età godono di un diritto di disdetta straordinario. Questo è possibile grazie alla modifica della prassi richiesta agli assicuratori dall'Ufficio federale delle assicurazioni private (UFAP). Gli assicurati interessati hanno quindi tempo fino alla fine dell'anno per disdire le loro polizze. Di per sé, le condizioni contrattuali generali delle assicurazioni malattia complementari (LCA) non prevedono alcun diritto di disdetta straordinario nel caso di un aumento dei premi dovuto a un cambiamento del gruppo di età. Questa regolamentazione è stata approvata negli anni 1996/97, allorquando le casse malati sono state sottoposte alla sorveglianza dell'UFAP per la parte complementare. Nell'ottica del diritto privato essa appariva infatti di principio ammissibile. A quel tempo non era però nota la prassi degli assicuratori di inviare solo nel mese di ottobre le polizze con i nuovi premi. Gli assicurati che hanno stipulato un contratto di assicurazione complementare e che sono toccati da un cambiamento del gruppo di età ricevono dunque il loro nuovo premio solo dopo la scadenza del termine di disdetta ordinario (di norma fine settembre) e non possono dunque più recedere il loro contratto nel corso dello stesso anno civile. In generale la fattispecie è considerata iniqua dalle persone interessate ed è sfociata in numerosi reclami all'attenzione dell'UFAP e dell'Ombudsman delle assicurazioni malattie. Dato che il finanziamento di questi premi, il cui aumento è particolarmente elevato per le fasce di età superiori ai 61 anni, può comportare grossi problemi per gli assicurati, l'UFAP si è impegnato presso gli assicuratori a ottenere un diritto di disdetta straordinario. Tutti gli assicuratori che applicano una tariffa secondo i gruppi di età hanno già dichiarato la loro disponibilità a soddisfare questa richiesta. Le persone interessate possono dunque ancora disdire le loro polizze entro la fine dell'anno. Informazioni: Patrick Jecklin, 031/325 01 65 Ufficio federale delle assicurazioni private Friedheimweg 14 CH-3003 Berna http://www.bpv.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: