DEZA

DEZA: Inaugurazione di un museo archeologico nel Perú: Costruzione cofinanziata dal Fondo di contropartita Svizzera-Perú

      Berna (ots) - Grazie ai contributi del Fondo di contropartita
Svizzera-Perú, l’8 novembre, alla presenza del Presidente Toledo,
del Ministro dellÂ’Educazione, della direttrice dellÂ’Istituto
Nazionale della Cultura e dell’ambasciatore svizzero in Perú, è
stato inaugurato il museo «Tumbas Reales de Sipan». Il museo ospita
molteplici meraviglie delle civilizzazioni pre-colombiane e dovrebbe
contribuire allo sviluppo economico della regione.

    Il Fondo di contropartita Svizzera-Perú – il programma svizzero di condono dei debiti della Confederazione – ha cofinanziato la costruzione del museo peruviano «Museo Tumbas Reales de Sipan» con un contributo di circa un milione di dollari. Il fondo ha inoltre finanziato la realizzazione di una perizia tecnica di museografia ed offerto il proprio appoggio mediante dei consigli tecnici.

    Il museo fa parte dei 112 progetti finanziati dal Fondo, e dovrebbe incrementare il valore turistico dellÂ’immensa ricchezza archeologica della regione, contribuendo in questa guisa a promuovere lo sviluppo economico del Perú Settentrionale. Il fomento dello sviluppo economico permane lÂ’obiettivo principale del Fondo.

    Il museo ospita le importanti scoperte archeologiche fatte nella regione di Lambayeque, a 700 chilometri da Lima. Numerose meraviglie delle civilizzazioni pre-colombiane sono esposte al pubblico, fra cui i gioielli ed una ricostruzione della tomba del «Signore di Sipan», scoperta nel 1989 dallÂ’archeologo Walter Alva.

    Il Perú è da ormai 38 anni un paese prioritario per la cooperazione elvetica. La Direzione dello Sviluppo e della Cooperazione (DSC) ed il Segretariato di Stato dellÂ’Economia (seco) vi investono ogni anno allÂ’incirca 15 milioni di franchi.

DIREZIONE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE (DSC) Media e Comunicazione

    Per ulteriori informazioni contattare Sarah Grosjean, portavoce della DSC (tel. 031 323 7153).



Plus de communiques: DEZA

Ces informations peuvent également vous intéresser: