Eidg. Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation (UVEK)

UVEK/ETEC: Raggiungimento degli obiettivi da parte di Swisscom, Posta e FFS SA: il bilancio 2003 è positivo

Berna (ots) - Nell’anno 2003, FFS, Posta e Swisscom hanno complessivamente raggiunto gli obiettivi strategici fissati dalla Confederazione. Nei settori chiave le tre aziende hanno addirittura migliorato le proprie prestazioni rispetto all’anno scorso. Il Consiglio federale ha approvato i rispettivi rapporti annuali e di gestione. Tutte e tre le imprese devono ora far fronte a ulteriori sfide sul piano strategico e operativo. Gli obiettivi strategici per le tre aziende sono fissati ogni quattro anni dal Consiglio federale. FFS, Posta e Swisscom devono rendere conto annualmente al Collegio sul grado di raggiungimento di tali obiettivi. Nella sua riunione odierna il Consiglio federale si è espresso sui risultati raggiunti, trasmettendo il relativo rapporto alle Commissioni della gestione e alle Commissioni delle finanze delle Camere federali. La FFS SA ha migliorato le proprie prestazioni nel settore del traffico viaggiatori, in particolare quello regionale; per ogni franco investito, i poteri pubblici ottengono, una volta di più, una maggiore offerta di trasporto. La soddisfazione dei clienti e la puntualità dei treni rimangono elevate. FFS Cargo ha migliorato le proprie prestazioni nel trasporto merci interno; le merci, in generale, giungono puntuali a destinazione. Nonostante la conquista di nuove fette di mercato all’estero, non hanno invece potuto essere incrementati la qualità e il volume di merci nel trasporto transfrontaliero. In questo settore sono necessari ulteriori ingenti sforzi. Il risultato finanziario è positivo; nonostante gli accantonamenti operati per coprire il disavanzo di copertura della Cassa pensioni, che si eleva a 132 milioni di franchi, alla fine del 2003 l’azienda ha chiuso in attivo, con un guadagno di 24,9 milioni di franchi. La soddisfazione del personale, maggiore rispetto al passato, ha raggiunto un livello soddisfacente. La Posta ha fornito le prestazioni del servizio universale (servizio pubblico) in tutta la Svizzera, a prezzi equi e a un livello qualitativamente alto. Il servizio universale è stato finanziato con mezzi propri. Per la prima volta, la Posta ha conseguito un risultato positivo anche nel settore dei servizi aperti alla concorrenza. Grazie all’utile di 366 milioni di franchi realizzato nel 2003, l’azienda ha conseguito per la prima volta un risultato sufficiente. Nel 2003 la clientela si è di nuovo espressa in modo positivo sulle prestazioni della Posta; in particolare per quanto riguarda gli Uffici postali, la soddisfazione dei clienti privati è buona. È aumentata inoltre la soddisfazione dei clienti commerciali nel settore posta pacchi; l’impresa dovrà invece compiere uno sforzo per migliorare la situazione nel settore lettere, da qualche tempo fonte di critiche da parte dei consumatori. La soddisfazione del personale, invece, è cresciuta leggermente anche quest’anno. Swisscom, nonostante la lieve perdita di quote di mercato, è riuscita a mantenere la propria posizione di leader nei settori della comunicazione mobile e della rete fissa. L’azienda è inoltre riuscita a migliorare il proprio risultato d’esercizio, mantenendo stabile il fatturato, e non è gravata da debiti. Il migliore risultato è da ascrivere principalmente al settore della telefonia; anche nella telefonia mobile, le prestazioni sono comunque rimaste di elevata qualità. I clienti di Swisscom Mobile sono aumentati, raggiungendo il numero di 3,8 milioni. Swisscom Fixnet ha registrato un aumento massiccio del numero di collegamenti ADSL, passati da 195'000 a 487'000, e occupa ora una posizione di leader sul mercato dei servizi Internet a banda larga. Il mandato di servizio universale è stato adempiuto da Swisscom in modo completo e senza contributi d’investimento. Dovranno invece essere compiuti nuovi sforzi per migliorare la soddisfazione dei clienti: pur essendo ancora relativamente positivi e, in media, migliori della concorrenza, i dati rilevati in questo settore sono meno buoni rispetto al 2002. Berna, 21 aprile 2004 DATEC Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia e delle Comunicazioni Servizio stampa Informazioni: Hans Werder, Segretario generale del DATEC, tel. 031 322 55 06

Ces informations peuvent également vous intéresser: