Eidg. Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation (UVEK)

UVEK/ETEC: Infrastrutture del traffico: priorità agli agglomerati e alle regioni periferiche

      Berna (ots) - La Confederazione deve assumere un ruolo più attivo
nel risolvere i problemi di traffico negli agglomerati e nelle
regioni periferiche, impegnandosi anche finanziariamente. È questa
la conclusione a cui sono giunti giovedì a Berna gli ambienti
interessati, riuniti su invito del Consigliere federale Moritz
Leuenberger in seguito al rifiuto popolare del controprogetto
all’iniziativa Avanti. Gli esperti erano concordi nel ritenere che,
per finanziare i progetti del traffico negli agglomerati, occorre
creare rapidamente le necessarie basi legali. Tenendo conto
dell’esito dei dibattiti parlamentari, il DATEC elaborerà una
proposta al riguardo.

    Dopo che nella votazione dello scorso 8 febbraio Popolo e Cantoni avevano respinto il controprogetto all’iniziativa Avanti, sia i fautori che gli oppositori avevano riconosciuto la necessità di un’azione tempestiva volta a risolvere i problemi di viabilità negli agglomerati. Nel frattempo sono state abbozzate diverse soluzioni; le cerchie interessate hanno chiesto che si tenga adeguatamente conto anche della situazione del traffico nelle regioni periferiche. Le iniziative parlamentari presentate al riguardo saranno prossimamente oggetto di un primo dibattito parlamentare.

    All’incontro odierno hanno partecipato i rappresentanti della Conferenza dei direttori cantonali delle costruzioni, della pianificazione e dell’ambiente, della Conferenza dei direttori cantonali dei trasporti pubblici, l’Unione delle città svizzere, i maggiori partiti politici e le associazioni del traffico. L’UDC ha invece deciso fin dall’inizio di non dare seguito all’invito, rifiutandosi di partecipare ai lavori.

    Tutti i partecipanti erano concordi nell’affermare che i problemi di traffico negli agglomerati devono essere risolti al più presto. Vi è pure stato consenso quanto alla necessità di completare la rete delle strade nazionali, di tenere conto delle esigenze delle regioni periferiche e quanto al modo di utilizzare i proventi dell’imposta sugli oli minerali. Sono inoltre stati discussi temi quali la creazione di un cosiddetto “Fondo infrastrutturale”, il road pricing e l’ampliamento della rete delle strade nazionali. Come prevedibile, sono stati espressi pareri divergenti circa l’ammontare della partecipazione finanziaria della Confederazione come pure circa le modalità e la portata dei progetti da sostenere.

Nei prossimi mesi, tenendo conto dei dibattiti condotti in seno alle Commissioni d’esame preliminare del Parlamento, il DATEC elaborerà una serie di proposte volte a promuovere il traffico negli agglomerati e nelle regioni periferiche. In una seconda fase si procederà eventualmente ad un’ampia consultazione di tutti gli ambienti interessati. Berna, 1° aprile 2004

DATEC    Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia e delle Comunicazioni Servizio stampa



Plus de communiques: Eidg. Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation (UVEK)

Ces informations peuvent également vous intéresser: