Eidg. Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation (UVEK)

37 nuovi oggetti nell'inventario federale delle torbiere alte

      Berna (ots) - Il Consiglio federale ha adottato oggi la prima
revisione dell'inventario federale delle torbiere alte e delle
torbiere di transizione di importanza nazionale, allestito nel 1991.
La maggior parte dei 37 nuovi oggetti iscritti è costituita da
torbiere montane. Tali biotopi, particolarmente sensibili, risultano
essenziali per la conservazione della biodiversità animale e
vegetale. 15 oggetti già presenti sono stati inoltre ampliati. La
modifica della relativa ordinanza entrerà in vigore il 1° maggio
2003.

    Le torbiere alte si sviluppano su suoli intrisi d'acqua e alimentati esclusivamente dalle precipitazioni. Tali ambienti, particolarmente poveri di elementi nutritivi, sono molto sensibili alle variazioni del livello dell'acqua presente nel suolo ed ai cambiamenti delle condizioni ecologiche. Essi ospitano una flora ed una fauna altamente specializzate e contribuiscono a regolarizzare il regime idrico. Da un secolo a questa parte, tuttavia, il loro numero è fortemente diminuito in seguito alle opere di drenaggio ed all’escavazione della torba. La maggior parte delle torbiere alte si trova nelle regioni del Giura, delle Prealpi e delle Alpi.

    Il Consiglio federale ha approvato l'iscrizione di 37 nuovi oggetti situati nei Cantoni di Obvaldo (9), Grigioni (8), Berna (5), Lucerna (3), Friburgo (3), Svitto (2), Uri, Glarona, Zugo, San Gallo, Ticino, Vaud e Vallese (1 ciascuno). La maggior parte di essi è conosciuta da molto tempo e pertanto accettata dai Cantoni. Alcuni sono già stati posti sotto protezione con il sostegno finanziario della Confederazione in conformità alla ripartizione stabilita per gli oggetti di importanza nazionale.

    15 oggetti già presenti nell'inventario sono stati inoltre ampliati (Cantoni di Zurigo, Berna, Obvaldo, Friburgo, Appenzello Interno, San Gallo, Ticino e Vaud), mentre due oggetti situati nei Cantoni di Nidvaldo e Vaud sono stati stralciati. Da un'analisi approfondita di tali siti, segnati già al momento della loro messa sotto protezione da danni difficili da riparare, è scaturito che il loro potenziale di rigenerazione è oggi molto debole o addirittura nullo.

    La revisione della relativa ordinanza entrerà in vigore il 1° maggio 2003. L'inventario delle torbiere alte e delle torbiere di transizione è uno dei tre inventari allestiti ai sensi dell'articolo costituzionale di Rothenthurm, votato dal popolo nel dicembre del 1987 e concernente la protezione delle zone palustri di particolare bellezza e di importanza nazionale. Detto inventario è entrato in vigore nel 1991 su decisione del Consiglio federale e conteneva inizialmente 514 oggetti ripartiti in 23 Cantoni.

Berna, 14 marzo 2003


DATEC        Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti,
dell'Energia e delle Comunicazioni
Servizio stampa

Informazioni: Carole Gonet, sezione Zone protette, UFAFP, tel. 031 322 93 65 Internet: Modifica dell'ordinanza sulle torbiere alte ed elenco delle torbiere alte e delle torbiere di transizione di importanza nazionale: www.ambiente- svizzera.ch/buwal/it/medien/presse/artikel/20030314/00692/index.html



Plus de communiques: Eidg. Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation (UVEK)

Ces informations peuvent également vous intéresser: