Eidg. Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation (UVEK)

UVEK: Abbassamento del tasso di alcolemia allo 0,5 per mille: misure complementari volte a migliorare la sicurezza stradale

    Berna (ots) - DOCUMENTAZIONE PER LA STAMPA

Abbassamento del tasso di alcolemia allo 0,5 per mille: misure complementari volte a migliorare la sicurezza stradale

    Ogni anno, in Svizzera, gli incidenti della circolazione provocano almeno 500 morti e 6'000 feriti gravi. L’abbassamento del tasso di alcolemia dallo 0,8 allo 0,5 per mille, approvato dal Consiglio nazionale e dal Consiglio degli Stati, è soltanto una delle misure volte a incrementare la sicurezza stradale. Altri provvedimenti sono il rilascio della licenza di condurre in prova, la formazione continua obbligatoria per i conducenti e controlli più intensi del tasso alcolemico e del consumo di stupefacenti di chi guida.

    La riduzione del tasso di alcolemia allo 0,5 per mille è una misura preventiva intesa a ridurre in modo significativo il numero delle vittime della strada. Da indagini scientifiche condotte in passato emerge che un simile provvedimento in Svizzera consentirà di ridurre il numero dei morti dovuti a incidenti stradali di 48 e quello dei feriti gravi di 320 unità. Unitamente a controlli a sorpresa dell’alito mediante un apposito test, la riduzione del tasso alcolemico comporterà pure una diminuzione del numero di conducenti che circolano con un elevato tasso di alcolemia nel sangue.

    A parte i provvedimenti riguardanti il tasso alcolemico, ultimamente sono stati realizzati progressi anche riguardo al rilevamento del consumo di stupefacenti quali gli oppiacei, la canapa, la cocaina e le anfetamine. In questo campo sarà possibile effettuare controlli inopinati grazie a un nuovo sistema di individuazione delle sostanze stupefacenti nel sudore misurato sulla fronte dei conducenti. L’introduzione sistematica del test non avverrà prima del 2004.

Altre misure preventive

    Oltre a provvedimenti riguardanti il tasso di alcolemia e il consumo di stupefacenti al volante, l’USTRA intende migliorare i corsi di scuola guida. Il cosiddetto sistema a due moduli comprenderà un numero più elevato di corse accompagnate, un accesso a tappe alla licenza di condurre illimitata nonché misure atte a favorire un adeguato comportamento del conducente nel traffico. Il provvedimento fa parte della strategia per il rilascio della licenza di condurre in prova, per un periodo di tre anni, applicata a tutti i nuovi conducenti; la licenza di condurre illimitata verrà rilasciata soltanto dopo che il candidato avrà portato a termine con successo due moduli. I due moduli riguardano l’individuazione dei pericoli della strada, e il modo di evitarli, come pure uno stile di guida più ecologico. Queste misure entreranno in vigore probabilmente non prima del 2005.

Obiettivo: ridurre in modo massiccio il numero delle vittime della circolazione stradale

    Le misure succitate fanno parte della politica nazionale in materia di sicurezza stradale, volta a non più accettare come un dato di fatto immutabile i numerosi morti e feriti gravi causati ogni anno dagli incidenti della circolazione.

    La nuova politica nazionale della sicurezza stradale (VESIPO) verrà elaborata in collaborazione con gli esperti del settore. Il 28 gennaio 2003, nell’ambito di un processo di partecipazione, cinque gruppi di periti del traffico hanno avviato i lavori volti a mettere a punto una strategia per una nuova politica di sicurezza stradale, che dovrà godere del sostegno dell’opinione pubblica. Il rapporto finale verrà consegnato alla fine del 2004 al Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia e delle Comunicazioni.

Berna,  6 marzo 2003


DATEC              Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti,
dell’Energia e delle Comunicazioni  

Servizio stampa



Plus de communiques: Eidg. Departement für Umwelt, Verkehr, Energie und Kommunikation (UVEK)

Ces informations peuvent également vous intéresser: