Eidg. Departement des Innern (EDI)

La Fondazione Carnegie ricompensa 23 angeli custodi

(ots) - Berna. La Fondazione Carnegie ha premiato lunedì, 23 maggio, a Berna 23 coraggiosi - tra cui quattro ticinesi - che nel corso del 2004 hanno rischiato la vita per mettere in salvo altre persone. Le distinzioni sono state attribuite in nome del consigliere federale Pascal Couchepin, che nella sua veste di capo del dipartimento federale dell'interno presiede anche la Fondazione Carnegie. In totale sono state attribuite una medaglia d'oro, 16 medaglie d'argento, 3 di bronzo, un diploma e due orologi, a cui si aggiungono 14'000 franchi in contanti. Cinque angeli custodi hanno salvato persone dall'annegamento, in dieci casi l'intervento è avvenuto in seguito a un incidente della circolazione e quattro in caso di incendio. Inoltre, un funzionario di polizia che ha perso la vita per salvare un'altra ha ricevuto una medaglia d'oro. Infine, sono state premiate due persone che hanno salvato un uomo infortunatosi nel colaticcio, come pure un pilota di mongolfiera che ha condotto il suo veicolo in fiamme al sicuro fuori da un villaggio. Andrew Carnegie, industriale di origine scozzese emigrato negli Stati Uniti d'America e uno degli uomini più ricchi al mondo all'inizio del XX secolo, ha costituito in diversi Paesi fondazioni il cui scopo è quello di premiare chi, a rischio della propria vita, è venuto in soccorso a qualcuno. Istituita nel 1912, la Fondazione Carnegie ha finora premiato 8'252 persone e accordato sostegni per un totale di 2,7 milioni di franchi. Per maggiori informazioni: Hans-Ruedi Hübscher, direttore della Fondazione Carnegie per i salvatori di vite umane (Svizzera) Tel. U 031-322 41 59, P 031-972 22 83 Katja Zürcher-Mäder, Dipartimento federale dell'interno, tel.: 031 322 81 00 Per ulteriori ragguagli: www.carnegie.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: