Eidg. Departement des Innern (EDI)

Revisione della legge federale sull'assicurazione contro gli infortuni (LAINF)

      Berna (ots) - In base a uno studio relativo al sistema
d'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni, il Consiglio
federale ha constatato che l'attuale sistema è efficiente e che
dunque, in linea di principio, va mantenuto. Tuttavia la legge,
messa in vigore oltre vent'anni fa, deve essere adeguata alle
esigenze di un'assicurazione sociale moderna. Il Consiglio federale
ha pertanto incaricato il Dipartimento federale dell'interno (DFI)
di elaborare entro la fine del 2005 le basi per una revisione della
LAINF. Conformemente alla LAINF, attualmente l'assicurazione
obbligatoria contro gli infortuni è gestita secondo il sistema della
cosiddetta "pluralità degli assicuratori". L'Istituto svizzero di
assicurazione contro gli infortuni (INSAI), assicuratori privati,
casse malati e casse pubbliche d'assicurazione contro gli infortuni
contribuiscono all'esecuzione della legge. In quanto istituto di
diritto pubblico, l'INSAI dispone di un monopolio parziale, essendo
l'assicurazione di determinati settori di sua esclusiva competenza.
Nel 2002 il Consiglio federale ha affidato al DFI l'incarico di
elaborare uno studio volto a valutare i costi e i benefici di un
sistema d'assicurazione contro gli infortuni liberalizzato, con
un'INSAI privatizzata. L'incarico è stato trasmesso all'istituto di
ricerca d'economia empirica e politica economica dell'Università di
San Gallo sotto l'egida del professor Franz Jaeger. In base a
quest'analisi statica, il Consiglio federale è ora giunto alla
conclusione che l'attuale sistema d'assicurazione obbligatoria
contro gli infortuni funziona bene. Pur essendoci ancora possibilità
di miglioramento, non sono state constatate inefficienze rilevanti.
Secondo lo studio, nel caso di una liberalizzazione/privatizzazione
dell'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni, dovrebbero
essere messe a disposizione ulteriori risorse finanziarie
dell'ordine di miliardi di franchi. Il tenore della LAINF, in vigore
da oltre 20 anni, è rimasto praticamente immutato. In numerosi punti
essa non risponde più pienamente alle attuali esigenze. Il Consiglio
federale ha pertanto incaricato il DFI di elaborare entro la fine
del 2005 le basi per una revisione completa della legge e di
redigere un rapporto contenente i più importanti temi della
revisione. Sono prioritari il miglioramento dell'armonizzazione
delle prestazioni dell'assicurazione contro gli infortuni con le
prestazioni del secondo pilastro e dell'assicurazione invalidità
nonché l'analisi di una eventuale estensione delle attività della
INSAI ad altri settori, quali per esempio la promozione della salute
all'interno delle aziende. Inoltre saranno effettuate numerose
modifiche piuttosto tecniche.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Ulteriori informazioni : Ufficio federale della sanità pubblica Peter Schlegel, responsabile della Sezione assicurazione e prevenzione degli infortuni, tel.: 031 / 322 95 05

Analisi dei costi e dei benefici: www.bag.admin.ch/uv/i/index.htm



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: