Eidg. Departement des Innern (EDI)

Conferenza mondiale sulle donne: riunione regionale preparatoria a Ginevra (14-15 dicembre 2004)

      (ots) - Dieci anni dopo la 4a Conferenza mondiale sulle donne di
Pechino, la Commissione economica per l'Europa (CEE/ONU) ha passato
in rassegna la situazione delle donne e delle pari opportunità tra i
sessi in Europa e nell'America del Nord. In numerosi Paesi la
condizione della donna sul mercato del lavoro è migliorata e sono
state adottate misure per conciliare vita professionale e
famigliare. D'altro canto, nei Paesi dell'Europa dell'Est e della
Comunità degli Stati indipendenti la situazione economica delle
donne nell'ultimo decennio si è notevolmente deteriorata. Porre fine
a tutte le forme di violenza nei confronti della donna, compresa la
tratta delle donne, resta una sfida per tutta la regione. Il
consigliere federale Pascal Couchepin rivolge un messaggio alle
delegazioni dei 55 Paesi.

    La Svizzera copresiede questa riunione, alla quale partecipa con una delegazione guidata da Patricia Schulz, responsabile dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo. Le discussioni della CEE/ONU fungeranno da base per l'incontro mondiale organizzato a New York nel marzo 2005 (Pechino +10) dalla Commissione sulla condizione della donna dell'ONU (CSW, Commission on the Status of Women). La CSW farà il punto sull'attuazione del piano d'azione adottato a Pechino nel 1995 dagli Stati membri dell'ONU, ponendo l'accento sulle sfide future e valutando le connessioni tra le pari opportunità e gli obiettivi del millennio in materia di sviluppo. La Svizzera prenderà parte all'incontro con una delegazione guidata dal consigliere federale Pascal Couchepin.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Claudia Bloem Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo, tel. 079 277 37 58 Katja Zürcher, DFI, tel. 079 309 42 35

Sito internet della CEE/ONU con le indicazioni relative alla riunione: http://www.unece.org/oes/gender/beijing10.htm



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: