Eidg. Departement des Innern (EDI)

Alla Fondazione svizzera per gli studi a distanza di Briga è accordato il diritto agli aiuti finanziari della Confederazione

      (ots) - Il Consiglio federale ha riconosciuto la Fondazione
svizzera per gli studi a distanza di Briga come istituto
universitario avente diritto ai sussidi previsti dalla legge
sull'aiuto alle università.

    Il riconoscimento poggia su una valutazione effettuata dall'Organo di accreditamento e di garanzia della qualità (OAQ) e su un preavviso favorevole della Conferenza universitaria svizzera (CUS). Sulla base degli standard definiti dall'OAQ, gli esperti sono giunti alla conclusione che la Fondazione fornisce prestazioni di elevata qualità del campo dell'insegnamento universitario e dell'assistenza a distanza completando in modo ideale l'offerta delle scuole universitarie. I corsi e i servizi di consulenza e assistenza proposti rappresentano un significativo valore aggiunto per il panorama universitario svizzero.

    Istituita nel 1992, la Fondazione raggruppa i seguenti istituti: il Centro nazionale di competenza e il Centro di studi a distanza di Briga; il Centro di studi a distanza di Pfäffikon (SZ) e il Centro di studi a distanza di Sierre. Questi istituti offrono cicli di studi in giurisprudenza, matematica e scienze economiche condotti da scuole universitarie partner estere (p.es. dall'università a distanza di Hagen). Dal 2002, la Fondazione beneficia di un sussidio provvisorio ai sensi della legge sull'aiuto alle università (LAU). A partire dal 2005 la concessione avverrà nel quadro di un contratto di prestazioni. Il diritto ai sussidi federali previsti dalla LAU è riconosciuto in particolare alle università cantonali. La legge prevede però la possibilità di accordare aiuti finanziari permanenti a istituti universitari specifici premesso che da una verifica effettuata dall'OAQ emerga che sono adempiute le condizioni di riconoscimento. In via eccezionale possono essere versati aiuti finanziari per un periodo limitato prima di tale verifica se la relativa domanda è stata approvata dalla CUS.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Isabella Brunelli, Ufficio federale dell'educazione e della scienza (UFES), sezione Affari universitari, tel. 031 322 96 64



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: