Eidg. Departement des Innern (EDI)

Il consigliere federale Pascal Couchepin in Spagna

      (ots) - Il consigliere federale Pascal Couchepin si recherà
mercoledì in Spagna per una visita di lavoro durante la quale
incontrerà alcuni ministri del nuovo Governo spagnolo. Il capo del
Dipartimento federale dell'interno (DFI) prenderà parte anche alla
presentazione di un'opera in cui sono riuniti testi di vari autori
spagnoli sul tema dell'immigrazione spagnola in Svizzera. Il libro,
pubblicato sotto l'egida di "Mira Suiza", l'antenna spagnola di
Presenza Svizzera, sarà presentato venerdì a Santiago de Compostela
e in seguito nel resto del Paese, nel quadro di manifestazioni che
avranno luogo nel 2005.

    A Madrid, Pascal Couchepin incontrerà il ministro della sanità e del consumo Elena Salgado Méndez, con cui farà il punto sulla regolamentazione, recentemente adottata dalla Spagna, che autorizza la ricerca sulle cellule staminali. Saranno poi discusse le esperienze di decentralizzazione del sistema sanitario spagnolo e le ripercussioni finanziarie. Un incontro è previsto anche con il ministro dell'educazione, della scienza, della tecnologia e dello sport María Jesús San Segundo. Al centro dei colloqui vi sarà il riconoscimento dei diplomi svizzeri per accedere alle università spagnole.

    Venerdì, il consigliere federale Pascal Couchepin sarà ricevuto dalle autorità della comunità autonoma di Galizia a Santiago de Compostela, dove parteciperà a diversi appuntamenti culturali previsti in margine alla presentazione del libro "Suiza y la migración - Una mirada desde España" (La Svizzera e l'immigrazione - Uno sguardo dalla Spagna). In compagnia del capo del Governo galiziano Manuel Fraga Iribarne, Pascal Couchepin assisterà in seguito a svariate manifestazioni in occasione della "Giornata istituzionale della Svizzera" in Galizia.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Jean-Marc Crevoisier, responsabile della comunicazione del DFI, tel. 031 322 80 16



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: