Eidg. Departement des Innern (EDI)

L'annunciata chiusura della cassa malati KBV diverrà operativa alla fine di giugno

      (ots) - La cassa malati KBV cesserà il suo esercizio alla fine del
mese di giugno 2004, conformemente a quanto già annunciato nel
dicembre 2003 dall'autorità di vigilanza della Confederazione. La
situazione di netto sovraindebitamento in cui si trova la KBV
dall'autunno 2003 rende impossibile il proseguimento dell'attività.
A partire dal 1° luglio 2004 la Helsana ne assumerà il personale ed
offrirà agli affiliati - anche a quelli che beneficiano di
assicurazioni complementari - una copertura assicurativa analoga a
quella avuta finora, senza sottoporli ad un esame medico. A
prescindere da ciò, gli affiliati all'assicurazione obbligatoria
saranno comunque liberi di scegliere un altro assicuratore senza
esserne penalizzati.

    La KBV ha richiesto al Dipartimento federale dell'interno (DFI) di farsi ritirare l'autorizzazione ad eseguire l'assicurazione sociale malattie a partire dal 30 giugno 2004. Il DFI ha dato seguito a questa richiesta ed ha annullato il riconoscimento della KBV quale cassa malati. Una cassa cui il Dipartimento ha ritirato l'autorizzazione ad eseguire l'assicurazione malattie obbligatoria non è più autorizzata nemmeno ad offrire le assicurazioni complementari. Perciò a partire dal 30 giugno 2004 la KBV si vedrà ritirata dall'autorità competente (il Dipartimento federale delle finanze, DFF) l'autorizzazione ad offrire assicurazioni complementari.

    In seguito alla cessazione dell'esercizio a partire dal 1° luglio 2004, tutti gli affiliati alla KBV dovranno assicurarsi presso un'altra cassa malati. Nell'aprile 2004 la Helsana ha fatto una proposta personale ad ogni assicurato della KBV.

    Assicurazione di base: il cambiamento d'assicuratore alle stesse condizioni è garantito Per quanto concerne l'assicurazione obbligatoria delle cure medico- sanitarie, la legge garantisce agli assicurati la libera scelta della cassa malati. Tutti gli assicuratori-malattie attivi nei luoghi di residenza degli assicurati sono tenuti ad affiliare all'assicurazione obbligatoria a partire dal 1° luglio 2004 chi lo richiedesse, indipendentemente dallo stato di salute e dall'età. Non è necessario rescindere il rapporto assicurativo con la KBV. Gli affiliati all'assicurazione di base non devono temere alcuna lacuna assicurativa: gli assicurati che non avranno scelto un altro assicuratore di propria iniziativa, a partire dal 1° luglio 2004 saranno assicurati presso la Helsana. Gli assicurati ne sono al corrente.

    Assicurazioni complementari: offerte coperture assicurative analoghe Nel campo delle assicurazioni complementari per le cure ospedaliere e medico-sanitarie la Helsana ha offerto a chi aveva stipulato un'assicurazione complementare presso la KBV prodotti analoghi. A chi ad esempio disponeva presso la KBV di un'assicurazione complementare per il reparto semiprivato degli ospedali, è stato offerto lo stesso tipo di assicurazione alle stesse condizioni e per lo stesso premio vigenti per gli assicurati della Helsana. A partire dal 1° luglio 2004 gli assicurati della KBV che non rifiuteranno l'offerta della Helsana, saranno coperti da questo assicuratore, senza l'obbligo di sottoporsi ad un esame medico e senza eventuali limiti di età.

    L'Ufficio federale delle assicurazioni private UFAP verificherà che vengano rispettate le condizioni legali per il trasferimento delle assicurazioni malattie complementari.

    Quale assicuratore assumerà i costi delle terapie in corso? La KBV è obbligata ad assumersi tutti i costi delle prestazioni legali fino al 30 giugno 2004. Se i trattamenti dovessero durare oltre questa data, l'UFSP consiglia di chiedere al medico o all'ospedale di fatturare le prestazioni fornite fino alla fine del giugno 2004. I costi delle cure prestate dopo il 30 giugno 2004 saranno coperti dal nuovo assicuratore. Lo stesso principio vale per le prestazioni contemplate dalle assicurazioni complementari.

    Le prestazioni a carico dell'assicurazione obbligatoria che la KBV non fosse in grado di coprire saranno finanziate dall'Istituzione comune LAMal, che ne è competente in caso d'insolvenza da parte degli assicuratori. Le prestazioni rimaste scoperte nel settore delle assicurazioni complementari saranno invece assunte dal nuovo assicuratore.

    Anche chi è titolare di un'assicurazione d'indennità giornaliera secondo la LAMal gode del diritto di libero passaggio. Gli interessati potranno assicurare l'importo dell'attuale indennità giornaliera presso un assicuratore attivo nel loro luogo di residenza. Il nuovo assicuratore non potrà porre nuove riserve. Gli assicurati che non sceglieranno da sé un nuovo assicuratore saranno assicurati presso l'Helsana a partire dal 1° luglio 2004. Anche i titolari di un'assicurazione d'indennità giornaliera ne sono al corrente.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Informazioni: Assicurazione di base: Daniel Wiedmer, Capo della Sezione Assicuratori e vigilanza Assicurazione malattie e infortuni, Ufficio federale della sanità pubblica, 031 322 95 05

Assicurazioni complementari: Thomas Handschin, Incaricato della vigilanza Ufficio federale delle assicurazioni private, 031 322 79 16



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: