Eidg. Departement des Innern (EDI)

Il Consiglio federale intende trasferire la gestione dell'assicurazione militare all'INSAI

      (ots) - Il Consiglio federale ha licenziato il messaggio relativo
alla legge federale sul trasferimento della gestione
dell'assicurazione militare all'INSAI da sottoporre alle Camere
federali. È previsto che l'assicurazione militare (AM) sia gestita
anche dall'INSAI come assicurazione sociale distinta e che continui
ad essere finanziata dalla Confederazione.

    Le riforme Esercito XXI e Protezione della popolazione XXI comporteranno per l'AM una diminuzione dei casi assicurativi, soprattutto per quanto concerne i militari di milizia. L'AM è inoltre un'assicurazione che, nonostante la diversità delle basi legali, presenta molte analogie con l'Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni (INSAI) a livello di prestazioni assicurative e di trattamento dei casi assicurativi. In considerazione di questi due fatti s'intende creare, con un'apposita legge federale, le basi legali affinché il Consiglio federale possa trasferire, tramite ordinanza, la gestione dell'AM all'INSAI. Con il trasferimento della gestione sarà soppresso l'Ufficio federale dell'assicurazione militare (UFAM); il suo personale sarà interamente rilevato dall'INSAI. È previsto che l'AM sia gestita anche dall'INSAI come assicurazione sociale distinta secondo la legge federale sull'assicurazione militare e che le prestazioni assicurative e le spese amministrative restino a carico della Confederazione. I dettagli della gestione saranno regolati in un accordo tra il Dipartimento federale dell'interno e l'INSAI. Un provvedimento organizzativo, questo, che farà diminuire a medio termine le spese amministrative grazie alle sinergie che genererà. Le prestazioni assicurative dell'AM non sono direttamente interessate dal provvedimento.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Kurt Stampfli, direttore a.i. Ufficio federale dell'assicurazione militare, tel. 031 324 85 48



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: