Eidg. Departement des Innern (EDI)

Susanne Suter nuovo presidente del Consiglio svizzero della scienza e della tecnologia

      (ots) - Il Consiglio federale ha nominato Susanne Suter, professore
di pediatria all'Università di Ginevra, presidente del Consiglio
svizzero della scienza e della tecnologia (CSST). Susanne Suter
succede a Gottfried Schatz, a capo del CSST da maggio 2000, ed
entrerà in carica il 1° gennaio 2004. Il Consiglio federale ha pure
riconfermato sette membri del CSST e ne ha nominati altri quattro
provenienti dal mondo dell'educazione, della ricerca e della
tecnologia.

    Il professore Susanne Suter è nata nel 1943 a Bauma nel Cantone Zurigo e ha compiuto gli studi in medicina a Zurigo e a Vienna. Nel 1990 è stata nominata professore ordinario e direttore del dipartimento di pediatria dell'Università di Ginevra, dal 1994 è responsabile della direzione generale della clinica pediatrica di Ginevra. Susanne Suter è membro di diverse associazioni internazionali del ramo e fa parte o ha fatto parte di numerose commissioni di esperti a livello nazionale e regionale. Dal 1994 è membro del Consiglio della ricerca del Fondo nazionale svizzero. Susanne Suter è stata insignita del Premio Impharzan della Società svizzera di pediatria e, nel 2000, del Premio Otto Naegeli della Fondazione Bonizzi-Theler.

    Accanto alla sua attività di ricerca clinica e al suo impegno per la promozione delle nuove leve, il nuovo presidente del CSST partecipa attivamente al processo di riforma dell'insegnamento nel campo della medicina. La sua profonda conoscenza delle strutture dell'insegnamento universitario in Svizzera è ampiamente riconosciuta. Grazie alle sue ricerche sulle malattie ereditarie e alla sua attività in importanti commissioni e gruppi di lavoro, Susanne Suter ha acquisito rinomanza nazionale e internazionale.

    Il Consiglio federale ringrazia il professor Gottfried Schatz per i servizi resi. Sotto la sua presidenza, come indicato dal Parlamento, il CSST ha saputo adattare il suo funzionamento per migliorare la coordinazione e l'integrazione tra i settori politici educazione, ricerca e tecnologia. Quale portavoce indipendente del mondo scientifico, il CSST ha per missione di elaborare piani innovatori per la politica svizzera dell'educazione, della ricerca e della tecnologia.

    Il Consiglio federale ha preso atto delle dimissioni di Manfred Karobath, Vittorio Magnano Lampugnani, Jane Royston, Martin Vetterli, Rolf Zinkernagel, tutti membri del CSST dal 2000, e li ringrazia per il lavoro svolto.

    Infine, il Consiglio federale ha definito la composizione del CSST per i prossimi quattro anni confermando sette membri uscenti e nominandone sei nuovi. Risultano confermati per un nuovo mandato i professori Catherine Nissen-Druey (membro dal 1993), Fritz Fahrni, Bettina Heintz, Joseph Jurt, Laurence Rieben, Sarah Springman (tutti membri dal 2000) e Walter Stoffel (membro dal 2003). I nuovi membri sono i professori Karl Aberer, Willy Benz, Alex Mauron e Matthias Peter.

DIPARTIMENTO FEDERALE DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO DELL'ECONOMIA Servizio stampa e informazione Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Charles Kleiber, Segretario di Stato per la scienza e la ricerca, tel. 031 322 64 97

Allegato: Indicazioni biografiche sui membri del Consiglio svizzero della scienza e della tecnologia per gli anni 2004-2007

Allegato: Indicazioni biografiche sui membri del Consiglio svizzero della scienza e della tecnologia per gli anni 2004-2007

    Karl Aberer (PFL) Nato nel 1962, di Hohenems (A), studi a Dornbirn (A) e al PF di Zurigo, dottorato in matematica nel 1991. Dal 2000 professore ordinario di matematica e informatica fondamentale al PF di Losanna.

    Willy Benz (Berna) Nato nel 1955, di Neuchâtel, studi in fisica all'Università di Neuchâtel; dottorato in astrofisica all'Università di Ginevra nel 1984. Dal 1997 professore ordinario di fisica all'Università di Berna; dal 1998 professore associato al Departement of astronomy and planetary sciences, University of Arizona, Tucson (USA).

    Fritz Fahrni (Zollikon) Nato nel 1942 a Winterthur, diploma di ingegnere meccanico al PFZ nel 1966, dottorato in mechanical engineering/fluid dynamics presso l'Illinois institute of thechnology, Chicago nel 1970. Presso Sulser SA responsabile dello sviluppo delle turbine a gas, del settore principale delle turbine a gas e del settore macchine tessili; presidente della direzione del gruppo dal 1988 al 1999. Doppia cattedra in gestione tecnologica e gestione d'impresa al PF di Zurigo e all'Università di San Gallo dal 1999.

    Bettina Heintz (Zurigo) Nata nel 1949 a Zurigo, laureata in sociologia e storia sociale nel 1981; dottorato in storia sociale nel 1991, abilitazione all'insegnamento alla FU di Berlino nel 1996. Dal 1997 professore di sociologia all'Università Johannes Gutenberg di Magonza.

    Joseph Jurt (Friburgo in Bresgovia) Nato nel 1940 a Willisau, studi di lingue e letterature romanze e storia all'Università di Friburgo e a Parigi dal 1962 al 1966, abilitazione all'insegnamento in filologia romanza all'Università di Ratisbona nel 1978. Nel 1980 nominato professore nella stessa università; dal 1989 presidente del consiglio del Centro di studi francesi dell'Università di Friburgo in Bresgovia; dal 1997 membro del consiglio culturale franco-tedesco.

    Alex Mauron (Ginevra) Nato nel 1951, doppia nazionalità svizzera e francese; dottorato in scienze naturali all'Università di Losanna. Dal 2001 professore ordinario di bioetica all'Università di Ginevra.

    Catherine Nissen-Druey (Basilea) Nata nel 1939 a Basilea, diploma federale in medicina all'Università di Zurigo nel 1965, dottorato all'Università di Basilea nel 1966, abilitazione all'insegnamento nel 1982 e specializzazione in ematologia nel 1983. Dal 1983 direttore del laboratorio di ematologia sperimentale del Dipartimento di ricerca dell'Università di Basilea.

    Matthias Peter (PFZ) Nato nel 1962, dottorato in ingegneria genetica e biologia cellulare al PF di Zurigo. Dal 2002 professore ordinario in biochimica presso lo stesso istituto.

    Laurence Rieben (Ginevra) Nata nel 1939, dottorato in psicologia all'Università di Ginevra. Professore ordinario in scienze dell'educazione all'Università di Ginevra, di cui è stata vicerettore dal 1995 al 1999.

    Sarah Springman (Zurigo) Nata nel 1956 in Gran Bretagna, master of philosophy in soil mechanics nel 1984; dottorato in philosophy in soil mechanics nel 1989. Dal 1997 professore ordinario di geotecnica al PFZ.

    Walter Stoffel (Friburgo) Nato nel 1949, di Zurigo, dottorato in diritto all'Università di Friburgo. Nel 1987 nominato professore ordinario nello stesso istituto.

    Susanne Suter (Ginevra) Nata nel 1943, originaria del Canton Zurigo, studi in medicina a Zurigo e a Vienna, formazione postgrade a Ginevra e a San Francisco. Nel 1990 nominata professore di pediatria all'Università di Ginevra; nel 1994 assume la direzione generale della clinica pediatrica di Ginevra.



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: