Eidg. Departement des Innern (EDI)

Modifica delle basi legali per la partecipazione della Svizzera ai programmi europei di educazione

      (ots) - Il Consiglio federale ha deciso mettere in vigore il 1°
gennaio 2004 la nuova versione della legge federale sulla
cooperazione internazionale in materia di educazione, formazione
professionale, gioventù e mobilità e la relativa ordinanza.

    La legge rivista e la nuova ordinanza regolano la partecipazione della Svizzera ai programmi di educazione, formazione professionale e per la gioventù dell'Unione europea durante la fase di partecipazione indiretta che si protrarrà presumibilmente fino al 2006. Questa partecipazione indiretta sarà consolidata nel quadro dei negoziati Bilaterali bis con l'UE. La partecipazione ufficiale è infatti prevista dal 2007 con il lancio della prossima generazione di programmi.

    Lo statuto della Svizzera nei programmi europei di educazione, formazione professionale e gioventù dell'UE è cambiato nel tempo. All'inizio degli anni 1990, la partecipazione ai programmi COMETT (collaborazioni tra università e imprese per la formazione continua) e ERASMUS (scambi di studenti, cooperazione interuniversitaria) si basava su accordi bilaterali.

    Nel 1995, furono lanciati tre nuovi programmi europei per i quali la Svizzera non ha potuto negoziare alcun accordo: SOCRATES (educazione generale), LEONARDO DA VINCI (formazione professionale) e GIOVENTÙ (attività extrascolastiche). Mentre gli Stati dello SEE e i Paesi dell'Europa centrale e orientale candidati all'adesione partecipano integralmente a questi programmi unitamente ai Paesi dell'UE, la Svizzera può prendervi parte solo in maniera indiretta. La partecipazione indiretta della Svizzera è caratterizzata dai seguenti aspetti: * i partecipanti svizzeri non hanno lo statuto di partner ufficiali e non possono pertanto proporre progetti all'UE né dirigerli; * i partecipanti svizzeri sono finanziati dalla Svizzera; * i partecipanti europei che si recano in Svizzera nell'ambito di questa partecipazione indiretta (per esempio scambi di studenti SOCRATES/ERASMUS) sono pure finanziati dalla Svizzera.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Verena Weber, Ufficio federale dell'educazione e della scienza, tel. 031 322 96 98

Per sapere di più: http://www.bbw.admin.ch/html/pages/bildung/eu-bildung/eu-bildung- i.html



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: