Eidg. Departement des Innern (EDI)

Premi dell'assicurazione malattie 2004: pubblicazione venerdì 10 ottobre

      (ots) - Alla fine di settembre gli assicuratori-malattie hanno
iniziato ad informare individualmente i loro assicurati sui premi
dell'assicurazione di base approvati dall'Ufficio federale delle
assicurazioni sociali (UFAS) per il 2004. Pubblicando il compendio
dei premi approvati ufficialmente per l'anno prossimo, il
Dipartimento federale dell'interno (DFI) e l'UFAS forniscono agli
assicurati le basi complete per procedere a un confronto realistico
dei premi. Il compendio riporta anche i premi medi cantonali,
calcolati come sinora, e la loro variazione rispetto all'anno
scorso.

    Gli organi d'informazione pubblicano in questi giorni le previsioni e i calcoli più disparati sull'aumento dei premi dell'assicurazione malattia, attingendo a fonti commerciali che in parte si basano su dati incompleti e su ipotesi a loro volta fondate su modelli matematici. Il DFI e l'UFAS rammentano ai singoli assicurati, che in ragione di un eventuale aumento dei premi intendono cambiare assicuratore, di non fondarsi su modelli di calcolo generalizzati. Fanno stato unicamente i cambiamenti, dal 1° gennaio 2004, dei premi individuali comunicati dagli assicuratori-malattie. Vanno inoltre considerate le particolarità personali: categoria d'età, necessità o meno di una copertura contro gli infortuni, franchigia ordinaria od opzionale, modello HMO o medico di famiglia. Soltanto considerando tutti questi elementi è possibile procedere a un confronto attendibile dei premi offerti dalle diverse casse malati.

    Il compendio con i premi validi dal 2004 sarà pubblicato venerdì 10 ottobre dall'UFAS e messo a disposizione gratuitamente degli interessati. Da lunedì 13 ottobre gli assicurati disporranno dell'ausilio decisionale completo (in internet o in versione cartacea, su ordinazione).

    Aumento medio dei premi 2003 - 2004 Per garantire che gli aumenti medi dei premi indicati in cifre percentuali possano essere comparati con quelli dell'anno precedente è necessario calcolare tali medie utilizzando la stessa base di dati e adottando un metodo unitario che poggi su parametri trasparenti. Unitamente al compendio dei premi 2004, l'UFAS pubblicherà gli aumenti medi dei premi nei Cantoni ricavati da una base unitaria. Per il calcolo è stato considerato il premio di base comprese la copertura contro gli infortuni e la franchigia minima obbligatoria. I premi così estrapolati sono calcolati in funzione del numero di assicurati per Cantone.

    Sulla base di calcoli attuariali, il Consiglio federale ha deciso il 6 giugno scorso di ridurre il prossimo anno gli sconti massimi per le franchigie opzionali. Per esempio lo sconto annuo massimo del 40 per cento o di 1270 franchi concesso a chi opta per una franchigia di 1500 franchi, in futuro non potrà essere superiore al 30 per cento o a 960 franchi.

    Anche se gli sconti massimi per le franchigie opzionali sono stati ridotti, gli assicurati adulti potranno continuare a conseguire un risparmio effettivo scegliendo una franchigia più elevata: fino a 80 franchi con una franchigia di 400 franchi, fino a 240 franchi con una franchigia di 600 franchi, fino a 720 franchi con una franchigia di 1200 franchi e fino a 960 franchi con una franchigia di 1500 franchi. In questo modo chi ricorre a prestazioni sanitarie è incentivato anche in futuro a prestare attenzione ai costi. Gli sconti massimi consentiti a partire dal 1° gennaio 2004 continueranno ad essere superiori rispetto alle riduzioni risultanti da un puro calcolo attuariale. I modelli di calcolo vertenti sul presupposto che l'importo della franchigia sarà in ogni caso speso integralmente non riconoscono l'obiettivo perseguito con la franchigia opzionale.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Harald Sohns, responsabile supplente del Servizio informazione Ufficio federale delle assicurazioni sociali Tel. 031 322 92 11

Per maggiori informazioni sull'argomento consultare il sito dell'UFAS www.ufas.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: