Eidg. Departement des Innern (EDI)

EDI: Ordinanza sulle compresse allo iodio

(ots) - La Confederazione adotta un nuovo sistema di distribuzione Il Consiglio federale ha approvato la modifica dell'ordinanza sulla distribuzione di compresse allo iodio alla popolazione (ordinanza sulle compresse allo iodio). La nuova ordinanza entra in vigore il 15 marzo 2003. Con questa modifica, proposta in concomitanza con l'imminente sostituzione delle compresse allo iodio, la Confederazione intende meglio tutelare la popolazione in caso di incidenti nucleari con fughe radioattive. Pertanto, essa effettuerà direttamente la distribuzione delle compresse a titolo precauzionale nella zona 1 e - ciò costituisce la novità - anche nella zona 2 (a un raggio inferiore a 20 km da una centrale nucleare), alle economie domestiche, alle scuole, alle aziende ecc. Per incidenti nucleari che possono costituire un pericolo per la popolazione in seguito all'emissione di iodio radioattivo, la Confederazione aveva distribuito compresse allo ioduro di potassio negli anni 1993 e 1994. Nella zona 1 (a un raggio inferiore a 5 km da una centrale nucleare) e in parte nella zona 2, i Cantoni e i Comuni distribuirono le compresse direttamente alle economie domestiche. Tuttavia, nella maggior parte dei Comuni della zona 2, le compresse non furono distribuite bensì vennero conservate in modo decentralizzato in luoghi appropriati. Questo sistema di conservazione implica che le compresse siano distribuite direttamente alla popolazione solo in caso d'incidente di una certa gravità e dopo aver dato l'allarme generale. Inoltre, la distribuzione di compresse conservate in modo decentralizzato a circa un milione di persone (quante popolano la zona 2) necessita di molto tempo. Preso atto delle critiche mosse a questo modello di distribuzione decentralizzata, in vista della sostituzione delle compresse allo iodio la Confederazione ha colto l'occasione per rivederne l'organizzazione. Le compresse saranno ora distribuite direttamente dalla Confederazione anche nell'intera zona 2, a titolo precauzionale, a tutte le economie domestiche, alle scuole e alle aziende. Tale misura, messa in atto in concomitanza della sostituzione delle vecchie compresse, è prevista per l'autunno del 2003. Tutti i costi derivanti dalla sostituzione sono a carico delle centrali nucleari. Le compresse, fornite a suo tempo per le zone 1 e 2, sono scadute nel dicembre 2001, come risulta dalla data indicata, e devono pertanto essere sostituite. Ciononostante, dai controlli periodici effettuati dall'Ufficio federale della sanità pubblica risulta che le compresse mantengono la loro efficacia e possono quindi essere tranquillamente utilizzate in caso di evento grave sino al giorno della loro sostituzione. Dipartimento federale dell'interno Servizio stampa e informazioni Allegato: ordinanza sulle compresse allo iodio Informazioni: Paul Dietschy, Swissmedic, tel. 031 324 91 99

Ces informations peuvent également vous intéresser: