Eidg. Departement des Innern (EDI)

EDI: Il presidente della Confederazione Pascal Couchepin in visita ufficiale a Parigi

(ots) - Il presidente della Confederazione Pascal Couchepin si recherà mercoledì in Francia per una visita ufficiale di lavoro di due giorni. Durante il soggiorno a Parigi sono previsti colloqui con il primo ministro francese Jean-Pierre Raffarin e il ministro della gioventù, dell'educazione nazionale e della ricerca Luc Ferry. Inoltre, Pascal Couchepin parteciperà alla cerimonia che si terrà giovedì al Senato in commemorazione del bicentenario dell'Atto di mediazione. Il presidente della Confederazione e il primo ministro francese discuteranno dei negoziati bilaterali che si trovano nella fase conclusiva, della politica europea e in particolare delle questioni legate all'allargamento dell'UE come pure della situazione internazionale e soprattutto della crisi irachena. Sul piano delle relazioni bilaterali, Couchepin e Raffarin parleranno dell'organizzazione del G-8 a Evian il prossimo mese di giugno. Con il ministro dell'educazione Luc Ferry, Pascal Couchepin affronterà il tema della cooperazione europea nel campo della gioventù, dell'educazione e della ricerca. Il colloquio consentirà uno scambio di opinioni su progetti di cooperazione bilaterale nel campo dell'educazione e della ricerca e in particolare sulla collaborazione franco-svizzera in seno alle organizzazioni internazionali quali il CERN. I due ministri parleranno inoltre delle sfide poste dai processi di riforma dei sistemi educativi in corso nei rispettivi Paesi. Pascal Couchepin approfitterà della sua presenza a Parigi per prendere parte alle celebrazioni per il bicentenario dell'Atto di mediazione. La cerimonia, a cui parteciperà anche il presidente del Consiglio nazionale svizzero Yves Christen, si svolgerà al Palais du Luxembourg sotto il patronato del presidente del Senato francese Christian Poncelet. Per iniziativa del Cantone di San Gallo, sarà presente anche un'importante delegazione di rappresentanti delle autorità federali e dei sei Cantoni che nel 1803 entrarono a far parte della Confederazione. L'Atto di mediazione del primo console Bonaparte, ratificato il 19 febbraio 1803 a Parigi, pose fine all'effimero episodio della "Repubblica elvetica unica e indivisibile" (1798-1803), che aveva visto la Svizzera trasformarsi in una repubblica unitaria secondo il modello francese. L'Atto di mediazione ristabilì il sistema confederativo dandogli tuttavia una forma più moderna. Inoltre segnò la costituzione di sei nuovi Cantoni - Argovia, Grigioni, San Gallo, Ticino, Turgovia e Vaud - che si aggiunsero ai 13 esistenti. DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Per maggiori informazioni: Jean-Marc Crevoisier, tel. 031 322 80 16

Ces informations peuvent également vous intéresser: