Eidg. Departement des Innern (EDI)

EDI: Garanzia e ulteriore sviluppo della previdenza professionale

Berna (ots) - Comunicato stampa 29 gennaio 2003 L'anno scorso la previdenza professionale (PP) è stata oggetto di accese discussioni. Il Consiglio federale ne ha analizzato in modo approfondito i punti deboli ed ha approvato un programma di lavoro volto a garantire e sviluppare il sistema. Le discussioni in merito al tasso d'interesse minimo e alla vigilanza nell'ambito della previdenza professionale, l'evoluzione negativa delle borse ed i problemi riscontrati da importanti istituti di previdenza hanno creato un clima d'insicurezza all'interno della popolazione. Per questo motivo il Consiglio federale ha deciso un vasto programma di lavoro per analizzare ed eliminare i punti deboli ed applicare le misure richieste dal Parlamento. L'agenda "Garanzia e ulteriore sviluppo della previdenza professionale" è incentrata su tre punti: questioni relative al sistema, stabilità finanziaria e applicazione della 1a revisione LPP. I lavori previsti nell'ambito delle questioni relative al sistema hanno l'obiettivo di garantire l'esistenza del sistema a lungo termine, di dargli una struttura in grado di far fronte alle sfide future e di - arrivare ad ottimizzare la vigilanza e l'alta vigilanza; - creare una nuova forma giuridica per gli istituti di previdenza più adeguata agli scopi della LPP; - riesaminare il ruolo degli assicuratori sulla vita nella previdenza professionale e stabilire se sia necessario un intervento da parte del legislatore affinché l'applicazione della LPP sia garantita; - elaborare le basi decisionali in vista di un'eventuale libera scelta della cassa pensioni entro la fine del 2005. Per la realizzazione di questi lavori il Consiglio federale ha deciso d'istituire due commissioni di esperti ed un gruppo di lavoro interdipartimentale. Per quanto riguarda la stabilità finanziaria si vuole migliorare quanto prima il ventaglio di misure a disposizione per il risanamento di casse pensioni che presentano una copertura insufficiente. Sono previsti: - un messaggio sulla revisione della LPP concernente le misure di risanamento, entro la primavera del 2003; - uno studio sui rischi a breve e medio termine del finanziamento delle casse pensioni nel quale venga esaminata anche la situazione degli istituti di previdenza di diritto pubblico, entro settembre 2003; - il riesame del tasso d'interesse minimo nell'ottobre 2003; - un rapporto dell'UFAS sulla situazione finanziaria degli istituti di previdenza nel dicembre 2003. Nel quadro dell'applicazione della 1a revisione LPP o di successive richieste del Parlamento il Consiglio federale prevede di: - avviare alla fine del 2003 una procedura di consultazione relativa alla revisione OPP 2, necessaria all'applicazione della 1a revisione LPP; - l'elaborazione di rapporti su questioni diverse. Questo piano di lavoro permette al Parlamento ed al Consiglio federale di prendere tempestivamente decisioni in merito alla garanzia ed all'ulteriore sviluppo della previdenza professionale fondandosi su basi elaborate in modo serio. DIPARTIMENTO FED. DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Informazioni: 031 322 90 61 Jürg Brechbühl, vicedirettore Ufficio federale delle assicurazioni sociali

Ces informations peuvent également vous intéresser: