Eidg. Departement des Innern (EDI)

EDI: Precisazione di compiti, competenze e funzioni: revisione totale degli statuti del Fondo nazionale svizzero approvata dal Consiglio federale

(ots) - Accettati dal Consiglio di fondazione del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) lo scorso settembre, i nuovi statuti hanno ora ottenuto la necessaria approvazione del Consiglio federale. Lo scopo principale della revisione era quello di precisare i compiti, le competenze e le funzioni del Consiglio di fondazione, del Consiglio della ricerca e della Segreteria quali organi centrali del FNS. Il fondo è il principale strumento della Confederazione per la promozione della ricerca e delle nuove leve accademiche. L'elaborazione dei nuovi statuti del Fondo nazionale svizzero è stata effettuata da un gruppo di lavoro interno del FNS sotto la direzione dell'attuale presidente del Consiglio di fondazione Fritz Schiesser. Per tutte le questioni in materia di politica scientifica, educazione, ricerca e tecnologia sono stati presi in considerazione i suggerimenti del Dipartimento federale dell'interno, responsabile del FNS, e del Consiglio svizzero della scienza e della tecnologia. La revisione totale degli statuti ha permesso di semplificare notevolmente i processi decisionali e l'organizzazione interna del FNS e di migliorare la suddivisione del lavoro tra gli organi del FNS, ovvero il Consiglio di fondazione, il Consiglio della ricerca e la Segreteria. La rielaborazione totale degli statuti ha portato a un aumento degli articoli da 21 a 37. I compiti e gli scopi del FNS come organo per la promozione della ricerca ai sensi dell'articolo 8 della legge sulla ricerca non sono stati modificati. Inoltre, la revisione non ha interessato nemmeno il settore del controllo dei sussidi. Le novità principali sono: * Consiglio di fondazione Secondo i nuovi statuti il Consiglio di fondazione, in qualità di organo superiore di gestione e controllo del FNS, assume in misura ancora maggiore gli incarichi strategici generali nel settore della politica scientifica, facendosi carico anche dei relativi compiti di rappresentanza. D'altra parte, in sintonia con la separazione delle competenze, esso viene sgravato completamente da tutti i compiti nel settore scientifico. Il numero totale dei membri sarà ridotta da 60 a 50. 20 membri al massimo sono nominati direttamente dal Consiglio federale tra esponenti del mondo politico ed economico, per garantire anche in futuro al FNS un aggancio diretto al di fuori del mondo accademico. * Consiglio della ricerca Il Consiglio della ricerca resta come finora il vero e proprio organo di direzione scientifica del FNS. Rispetto ai vecchi statuti la sua autonomia e responsabilità nel settore scientifico saranno decisamente rafforzate. Ad esempio, per garantire una migliore separazione tra politica e ricerca scientifica la Confederazione non potrà più designare direttamente alcun membro del Consiglio della ricerca; questi saranno invece nominati tenendo soprattutto conto delle esigenze scientifiche del FNS. Il rafforzamento dell'autonomia e della responsabilità del Consiglio della ricerca quale organo di direzione scientifica del FNS si concretizza tra l'altro con la sua competenza per l'elaborazione dei documenti di pianificazione generale e per l'elezione dei membri del Consiglio della ricerca e del presidente del Consiglio nazionale della ricerca, carica che in futuro potrà essere espletata a tempo pieno. Dato il carico di lavoro sempre più grande e in vista della creazione di eventuali nuovi strumenti di promozione o di commissioni scientifiche supplementari, il numero dei membri - finora limitato a 90 - potrà essere aumentato a 100. * Segreteria La Segreteria del FNS diventa un organo indipendente con propri compiti e competenze fissate negli statuti. Essa si occupa dell'amministrazione generale del FNS e sostiene gli organi direttivi e tutte le unità organizzative da questi istituite nei loro compiti. In particolare, la Segreteria è responsabile anche della preparazione di perizie scientifiche e in questo settore avrà incarichi estesi per sgravare i membri del Consiglio della ricerca. La Segreteria quale organo del FNS è sottoposta alla sorveglianza del Consiglio di fondazione. Maggiore autonomia scientifica La precisazione di compiti e competenze dei principali organi del FNS permette di rafforzare l'autonomia scientifica del FNS. La Confederazione non è più direttamente rappresentata nel Consiglio della ricerca e non designerà più alcun membro di questo organismo. Tuttavia, essa eserciterà indirettamente un controllo sulla sua composizione per garantire un'equa rappresentanza di lingua, sesso e religione attraverso la sua rappresentanza nel comitato del Consiglio di fondazione. Una situazione particolare si verifica per quelle unità organizzative del FNS direttamente incaricate dalla Confederazione di effettuare programmi. In questi casi lo scambio diretto di informazioni con i servizi responsabili della Confederazione continua ad essere necessario. Per queste evenienze è stata esplicitamente prevista negli statuti una rappresentanza della Confederazione. Anche in futuro sarà garantita nel Consiglio di fondazione un'ampia rappresentanza extra-accademica: 20 membri (finora 12) sono eletti direttamente dal Consiglio federale tra esponenti del mondo della politica e dell'economia. Inoltre, il comitato del Consiglio di fondazione, composto di 15 membri, rappresenta un punto di riferimento privilegiato per la Confederazione e i suoi servizi specifici del settore della politica della ricerca. La rappresentanza della Confederazione è qui ampiamente assicurata da 4 membri eletti direttamente dal Consiglio federale. DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Informazioni: Claudine Dolt, Ufficio federale dell'educazione e della scienza, sezione Istituzioni nazionali di ricerca, tel. 031 322 78 38 Allegati: Statuti del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica approvati dal Consiglio federale. Comunicato stampa 20 novembre 2002

Ces informations peuvent également vous intéresser: