Bundesamt für Kommunikation (BAKOM)

La Svizzera rieletta nel Consiglio dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU)

      Bienne (ots) - 04.10.2002 - La Conferenza dei commissari
dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni ITU
(International Telecommunication Union) ha rieletto la Svizzera nel
Consiglio esecutivo. La Svizzera è uno dei membri fondatori di
questa agenzia specializzata dell'ONU con sede a Ginevra e ha sempre
avuto un rappresentante nel Consiglio esecutivo a partire dal 1947.

    Questa rielezione assume un'importanza particolare in vista del vertice mondiale sulla società dell'informazione che si terrà a Ginevra nel dicembre del 2003. Con ciò infatti la Svizzera potrà dare un contributo fattivo nel corso dei preparativi di questa grande manifestazione e dell'Esposizione ITU TELECOM WORLD prevista per l'ottobre del 2003.

    Nel Consiglio esecutivo la Svizzera si impegnerà ulteriormente affinché l'ITU adempia il proprio mandato nel modo più adeguato, coinvolgendo il settore privato quale partner parificato nello svolgimento delle sue attività.

    Principalmente l'ITU deve garantire il buon funzionamento delle telecomunicazioni (telefono, radio, TV e sempre più anche Internet) a livello internazionale attraverso l'elaborazione di norme, l'attribuzione di frequenze -soprattutto per la radio e la televisione - e l'assistenza ai paesi in sviluppo per la realizzazione e il potenziamento delle infrastrutture.

    A Ginevra l'Unione internazionale delle telecomunicazioni occupa attualmente oltre 800 persone.

DATEC Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni Servizio stampa

DFAE Dipartimento federale degli Affari Esteri

Informazioni: Frédéric Riehl Vicedirettore UFCOM +41 32 327 54 54

Markus Kummer eEnvoy, Divisione politica III, DFAE +41 31 324 23 57



Plus de communiques: Bundesamt für Kommunikation (BAKOM)

Ces informations peuvent également vous intéresser: