Bundesamt für Kommunikation (BAKOM)

BAKOM: Pareri discordanti riguardo a una possibile nuova radio per i giovani a Zurigo

      Bienne (ots) - Grande partecipazione e pareri contrastanti delle
cerchie interessate nell'indagine effettuata dall'UFCOM in merito a
una nuova radio per i giovani a Zurigo.

    A Zurigo, occorre rilasciare una concessione per una nuova radio destinata ai giovani? È questa la domanda posta al pubblico dall'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM). Alla consultazione, conclusasi alla fine di agosto 2002, hanno partecipato più di 30 istituzioni, associazioni e società e circa 500 privati.

    La città e il Cantone di Zurigo nonché i partiti politici che si sono espressi in merito (PS, PLR, giovani PPD), hanno accolto favorevolmente l'idea di una nuova radio per i giovani. Il sostegno alla proposta è giunto anche da diverse organizzazioni culturali, da associazioni dei consumatori, dal settore pubblicitario e da rappresentanti di stazioni radio già esistenti o pianificate che intendono estendere, nella zona di Zurigo, i loro programmi sulle frequenze OUC.

    Un'analisi più approfondita delle risposte evidenzia però che i fautori del progetto immaginano scenari differenti per la nuova radio. Alcuni di loro infatti sostengono un'offerta particolare d'informazione locale, altri invece si aspettano un programma destinato soprattutto ai giovani. Determinate cerchie interessate intravedono nella nuova radio la possibilità di offrire un canale di musica internazionale di tendenza, altre pretendono un'attenzione particolare per la scena musicale locale. In altre parole, gli uni appoggiano una radio commerciale professionale, mentre gli altri sono favorevoli a una radio commerciale alternativa.

    La SSR, le associazioni delle radio private e della stampa e la maggior parte delle radio locali zurighesi hanno invece usato toni critici nei confronti della nuova radio, facendo riferimento al riserbo finora mostrato dal Consiglio federale in merito alla concessione di programmi OUC. Esse inoltre, in considerazione della revisione in corso della legge sulla radiotelevisione, giudicano il momento attuale poco opportuno per una nuova concessione e temono che gli attuali sforzi dell'UFCOM a favore di un risanamento a livello nazionale della rete OUC possano risultare pregiudicati. Nella critica, viene pure fatto notare che la nuova stazione potrebbe avere ripercussioni economiche negative per le radio già operanti sul mercato. Per finire, le argomentazioni sostenute dagli oppositori sottolineano che le aspettative dei giovani sono a tal punto diverse che sarebbe impossibile soddisfarle tutte con una nuova stazione radio.

    Attualmente l'UFCOM sta valutando i risultati dell'indagine. In seguito, il DATEC sottoporrà la questione al Consiglio federale e in caso di approvazione di una nuova radio per i giovani a Zurigo, nella primavera del 2003 verrà indetta una gara pubblica per il rilascio della concessione.

Ufficio federale delle comunicazioni - UFCOM Servizio stampa

Per ulteriori informazioni: Martin Dumermuth Vicedirettore UFCOM +41 32 327 55 45



Plus de communiques: Bundesamt für Kommunikation (BAKOM)

Ces informations peuvent également vous intéresser: