Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

Il consigliere federale Christoph Blocher ha visitato lÂ’Europa sudorientale Firmati accordi bilaterali di cooperazione in materia di polizia con lÂ’Albania, la Macedonia e la Romania

      Berna (ots) - 22.9.2005. Il capo del Dipartimento federale di
giustizia e polizia, il consigliere federale Christoph Blocher, ha
visitato lÂ’Europa sud- orientale. Lo scopo del viaggio di tre giorni
in Romania, Macedonia e Albania era di promuovere i rapporti con
questi Paesi e di firmare, con tutti e tre gli Stati, gli accordi
bilaterali di cooperazione in materia di polizia.

    I colloqui si sono tenuti in unÂ’atmosfera molto cordiale e aperta. Nei Paesi visitati lo spirito innovatore e la volontà di rinnovamento erano chiaramente percettibili. Lo scopo dei colloqui con i ministri degli interni e di giustizia a Bucarest, Skopje e Tirana era di promuovere il dialogo nei settori della polizia e della giustizia.

Accordi bilaterali di cooperazione in materia di polizia

    Il dialogo è stato consolidato mediante la firma di accordi bilaterali di cooperazione in materia di polizia. Tali accordi rafforzano la cooperazione con le rispettive autorità di polizia. In particolare, disciplinano questioni riguardanti lo scambio di informazioni di polizia, il coordinamento, lÂ’istruzione e la formazione, nonché il lavoro degli addetti di polizia. Gli accordi rientrano negli sforzi della Svizzera volti a rafforzare in modo mirato la lotta contro la criminalità transnazionale anche mediante accordi bilaterali con singoli Paesi.

Romania, Macedonia e Albania

    Â• Il 19 settembre 2005 il consigliere federale Christoph Blocher ha incontrato a Bucarest il capo dello Stato rumeno Traian Basescu. Con il ministro degli interni Vasile Blaga e il ministro di giustizia Monica Macovei il consigliere federale Christoph Blocher ha discusso soprattutto sulle modalità di rafforzamento della cooperazione in materia di polizia. Gli altri argomenti allÂ’ordine del giorno sono stati gli sforzi di riforma nel settore della giustizia, nonché le probabilità di adesione allÂ’Ue da parte della Romania.

    Â• Il 20 settembre il consigliere federale Christoph Blocher ha incontrato a Skopje il ministro degli interni macedone Ljubomir Mihajlovski. Durante il colloquio ha tenuto banco la cooperazione rafforzata in materia di polizia. Dal 2007 un addetto di polizia sarà presente in Macedonia, al fine di garantire una cooperazione più efficiente. In occasione dellÂ’incontro con il ministro di giustizia macedone Meri Mladenovska si è discusso lÂ’assetto del sistema giudiziario macedone, la funzione della procura generale, così come la stabilità delle diverse autorità giudiziarie. Nel quadro di una visita di cortesia il consigliere federale Christoph Blocher ha incontrato due vice Presidenti e il ministro della difesa macedone Jovan Manasievski. Il vice primo ministro Musa Xhaferri ha informato il consigliere federale Christoph Blocher dei progetti di decentralizzazione con una maggiore autonomia comunale in relazione alla minoranza albanese. Con il vice presidente Radila Sekerinska è stato discusso dellÂ’integrazione europea. Entrambe le Parti hanno sottolineato gli stretti legami che uniscono i due Paesi. In Svizzera vivono 65 000 persone provenienti dalla Macedonia.

    Â• A Tirana il consigliere federale Christoph Blocher è stato accolto dal ministro degli interni albanese Sikol Olldashi e dal ministro della giustizia Aldo Bumçi. Entrambi i Ministri sono in carica da appena due settimane. Il consigliere federale Christoph Blocher è stato il primo ministro straniero ad essere accolto dai due nuovi membri del Governo. Uno degli scopi principali del nuovo Governo è la lotta contro la corruzione. In occasione della firma dellÂ’accordo di cooperazione in materia di polizia, il ministro degli interni Olldashi ha evidenziato che lÂ’accordo rappresenta un primo passo in tal senso e dimostra lÂ’impegno dellÂ’Albania nella lotta contro la corruzione.

    La Romania, la Macedonia e lÂ’Albania sono tre Paesi emergenti dellÂ’Europa sudorientale. Per la Svizzera sono partner importanti nella lotta contro le forme più gravi di criminalità transnazionale in Europa.

    Per ulteriori informazioni:

Livio Zanolari, Servizio dÂ’informazione del DFGP, tel. 079 / 206 20 72



Plus de communiques: Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: