Eidg. Justiz und Polizei Departement (EJPD)

EJPD: Maggiore uniformità dei sistemi d’informazione di polizia Il Consiglio federale intende creare un indice di polizia

Berna (ots) - 04.03.2005. In futuro, le autorità che hanno il diritto di accedere ai sistemi d’informazione di polizia della Svizzera, dovrebbero poter ottenere le informazioni più rapidamente e in modo più semplice. A questo scopo il Consiglio federale intende creare un cosiddetto indice di polizia. Si tratta di una sorta di repertorio che consente di accertare rapidamente se una determinata persona è registrata in uno dei sistemi di polizia. Nel contempo il Consiglio federale intende raggruppare in un’unica legge le basi legali per le banche dati di polizia della Confederazione. L’avamprogetto di “legge federale sui sistemi d’informazione di polizia della Confederazione (LSIP)” è stato posto oggi in consultazione. La LSIP raggruppa le basi legali attualmente in vigore per tre banche dati di polizia gestite a livello federale: il sistema d’informazione della Polizia giudiziaria federale (JANUS), il sistema informatizzato di gestione e indice informatizzato delle persone e dei fascicoli dell’Ufficio federale di polizia (IPAS) e il sistema informatizzato di ricerca RIPOL (si veda la documentazione per la stampa). Nessuna nuova banca dati Ad eccezione dell’indice di polizia, la LSIP non istituisce nessuna nuova banca dati, bensì attualizza e rende più unitarie le basi legali vigenti. Per ogni sistema d’informazione, la legge determina lo scopo del trattamento dei dati e il tipo di dati, i principi che reggono il loro trattamento, le autorità che hanno accesso ai dati e il diritto dei privati di sapere se sono trattate informazioni al loro riguardo. I sistemi JANUS e IPAS saranno riuniti in una cosiddetta “rete di sistemi d’informazione di polizia giudiziaria”. Ciò consente di ridurre le spese di manutenzione, mantenendo le attuali categorie di dati. Maggiore efficienza nelle indagini L’indice nazionale di polizia è un nuovo sistema d’informazione. Esso permetterà di semplificare e snellire le indagini di polizia nonché di renderle più efficaci e di migliorare la cooperazione fra le autorità svizzere di polizia e con le autorità straniere nella lotta alla criminalità internazionale. Se un’autorità di polizia intende ottenere delle informazioni su una persona, attualmente essa deve rivolgersi separatamente a tutte le autorità di polizia cantonali e federali. Il nuovo indice di polizia proposto le consentirà di accertare, mediante un’unica interrogazione centralizzata e automatizzata, quale autorità tratta dati su quale persona. In base all’avamprogetto di legge, l’indice raggruppa a questo scopo le informazioni provenienti dai sistemi della Confederazione e dei Cantoni. I Cantoni hanno tuttavia la facoltà di decidere se intendono collegare all’indice i propri sistemi d’informazione di polizia. Di conseguenza l’estensione del progetto dipende anche dalla disponibilità dei Cantoni. La procedura di consultazione avviata oggi durerà fino al 15 giugno 2005 e fornirà delucidazioni in merito. Altre informazioni: Danièle Bersier, Ufficio stampa fedpol, tel. 031 323 13 10 Documentazione per la stampa: Sistemi d’informazione di polizia della Confederazione JANUS è il sistema d’informazione elettronico della Polizia giudiziaria federale (PGF). Esso contiene dati e informazioni su persone, ditte e organizzazioni raccolti nell’ambito di indagini preliminari, di indagini di polizia giudiziaria oppure da fonti accessibili al pubblico, per combattere la criminalità organizzata e attiva su scala internazionale. Il trattamento dei dati è disciplinato dalla legge federale sugli Uffici centrali di polizia giudiziaria della Confederazione (LUC) e dall’ordinanza sul sistema d’informazione della Polizia giudiziaria federale (ordinanza JANUS). Al sistema hanno accesso i servizi della Confederazione e dei Cantoni competenti per questo specifico settore della criminalità. IPAS è il sistema informatizzato di gestione e indice informatizzato delle persone e dei fascicoli dell’Ufficio federale di polizia. In IPAS sono registrate tutte le informazioni scambiate con Interpol nonché dati su casi pertinenti agli ambiti: - del servizio d’identificazione (fra l’altro i dati personali relativi alle impronte digitali e i profili del DNA); - della polizia amministrativa di competenza di fedpol. Inoltre fedpol gestisce il sistema IPAS per: - trattare i dati concernenti le pratiche di fedpol; - organizzare in modo razionale ed efficace i lavori; - svolgere il controllo delle pratiche e allestire statistiche. Il sistema IPAS è retto dall’articolo 351octies CP e dall’ordinanza sul sistema informatizzato di gestione e indice informatizzato delle persone e dei fascicoli dell’Ufficio federale di polizia (ordinanza IPAS). La cooperazione con Interpol è disciplinata anche in seno all’articolo 351terCP e all’ordinanza sull’Ufficio centrale nazionale Interpol Svizzera. Al sistema ha accesso unicamente l’Ufficio federale di polizia. Le basi legali relative ai dati dei sistemi JANUS e IPAS sono contenute negli articoli 10-15 e nell’articolo 18 dell’avamprogetto di legge federale sui sistemi d’informazione di polizia della Confederazione (LSIP). RIPOL è il sistema informatizzato di ricerca di persone e oggetti, gestito congiuntamente dalle autorità federali e cantonali, a sostegno di diversi compiti legali nell’ambito di ricerche. Esso serve: - alla ricerca di persone in vista di un loro arresto o della ricerca della loro dimora nell’ambito di un’inchiesta penale o dell’esecuzione di una pena o di una misura; - alla ricerca di persone in vista di un loro internamento in caso di misure tutorie o di privazione della libertà a fini assistenziali; - alla ricerca della dimora delle persone scomparse; - al controllo delle misure d’allontanamento nei confronti di stranieri nonché delle altre misure d’espulsione e d’allontanamento dal territorio svizzero; - alla comunicazione dei divieti di far uso di licenze di condurre straniere; - alla ricerca della dimora dei conducenti dei veicoli a motore senza protezione assicurativa. L’Ufficio federale di polizia gestisce il sistema RIPOL in collaborazione con diverse autorità federali e cantonali, conformemente all’articolo 351bis del Codice penale (CP) e all’ordinanza sul sistema informatizzato di ricerca (ordinanza RIPOL). A queste informazioni hanno accesso i summenzionati servizi della Confederazione e dei Cantoni che ne hanno bisogno per l’esecuzione dei loro compiti legali. Le basi legali per RIPOL sono contenute nell’articolo 16 dell’avamprogetto di LSIP.

Ces informations peuvent également vous intéresser: